La decisione

Usa, via l'obbligo di mascherine sui mezzi di trasporto pubblico dopo una sentenza federale

Una giudice della Florida ha bollato come illegale la decisione delle autorità americane di imporre l'obbligo dei dispositivi di protezione naso e bocca per altre due settimane. Le agenzie del governo federale al lavoro per valutare possibili passi

Usa, via l'obbligo di mascherine sui mezzi di trasporto pubblico dopo una sentenza federale
LaPresse
Il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, aveva rinnovato per altre due settimane l'obbligo di mascherina il 13 aprile scorso

L'amministrazione Biden sospende l'obbligo di mascherina anti-Covid sui trasporti pubblici (aerei, treni e altri mezzi) dopo la sentenza di una giudice federale della Florida che ha bollato come illegale la decisione delle autorità americane di imporvi l'obbligo per altre due settimane. La sospensione vale anche negli aeroporti, nelle stazioni e in tutte le altre aree in cui si parte o si arriva con i vari mezzi di trasporto pubblico.

Kathryn Kimball Mizelle, nominata dal governo di Donald Trump per il tribunale distrettuale di Tampa (Florida), ha infatti ritenuto che l'ordinanza dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) superasse “l'autorità legale” di tale agenzia nazionale della sanità pubblica degli Stati Uniti. Il governo federale aveva recentemente rinnovato l'obbligo di indossare mascherine sui mezzi pubblici almeno fino al 3 maggio

La decisione della giudice “significa che l'ordine del CDC di indossare una mascherina sui mezzi pubblici non è più in vigore”, ha detto a Efe un alto funzionario del governo degli Stati Uniti, che ha chiesto l'anonimato. Il CDC raccomanda ancora “che le persone continuino a indossare mascherine in luoghi chiusi legati ai trasporti pubblici”, ma l’ente non può più obbligare a farlo, ha spiegato la fonte.

Le agenzie del governo federale stanno ancora riesaminando la sentenza della giudice e valutando possibili passi, ma non è chiaro se in futuro gli americani saranno costretti a indossare nuovamente mascherine su aerei, treni, autobus o metropolitane. Il governo aveva prorogato il 13 aprile per altre due settimane l'uso obbligatorio delle mascherine in tutte le reti di trasporto ordinato dalla Transportation Security Administration (TSA), che si applicava ad aerei, aeroporti, autobus e ferrovie. Ad avviso del magistrato della Florida, il CDC non ha adeguatamente motivato la sua decisione e non ha rispettato le procedure.