"Farò del nostro paese una superpotenza delle energie rinnovabili"

Australia, Anthony Albanese eletto premier: il primo di origini italiane, il padre era di Barletta

L'anno scorso, il leader laburista è stato vittima di un gravissimo incidente stradale, uno scontro fra la sua auto e un fuoristrada che l'ha portato vicino alla morte

Australia, Anthony Albanese eletto premier: il primo di origini italiane, il padre era di Barletta
Getty
Anthony Albanese vince alle elezioni del 2022

"Grazie per questo straordinario onore. Stasera il popolo australiano ha votato per il cambiamento.  Sono onorato per questa vittoria e sono onorato di avere l'opportunità di servire come 31mo primo ministro dell'Australia". Così il vincitore delle elezioni celebrate in Australia, il laburista Anthony Albanese, si è rivolto ai suoi concittadini dopo la vittoria. "Il mio team lavorerà ogni giorno per riunire gli australiani. E guiderò un governo degno del popolo australiano. Un governo coraggioso, laborioso e  premuroso come lo è il popolo australiano", ha dichiarato.       

"Stasera - ha aggiunto - Scott Morrison mi ha chiamato per congratularsi con me e il Partito Laburista per la nostra vittoria  alle elezioni. Io l'ho ringraziato e lo ringrazio per il servizio che  ha reso al nostro Paese come primo ministro".

Nel suo discorso ha promesso di trasformare l'Australia in una "superpotenza" delle energie rinnovabili e ha annunciato che, in qualità di nuovo primo ministro australiano, parteciperà al vertice del Quad (Stati Uniti, Australia, India, Giappone) che si terrà martedì in Giappone.

Il voto in Australia ha sottolineato il leader laburista "dice molto riguardo al nostro grande paese se il figlio di una madre single con pensione di invalidità, cresciuto in una casa popolare, può presentarsi stasera come primo ministro ... spero che il mio percorso di vita ispiri gli australiani a puntare in alto". Come ricordano i media australiani, Albanese è cresciuto con una madre single, vivendo in case popolari a Camperdown, nell'Inner West di Sydney. La madre irlandese, Maryanne Ellery, aveva incontrato il padre, l'italiano Carlo Albanese, steward su una nave da crociera, nel 1962 durante l'unico viaggio oltreoceano della sua vita. Una volta rientrata a Sydney incinta, per risparmiare al bambino di essere considerato "illegittimo", disse che il padre era morto in un incidente d'auto poco dopo il loro matrimonio. La donna raccontò al figlio che suo padre non era morto e che i suoi genitori non si erano mai sposati quando Albanese aveva 14 anni.

Stando a quanto raccontato dallo stesso leader laburista nel libro "Albanese: Telling it Straight", uscito nel 2016, per rispetto verso sua madre e per paura di ferire i suoi sentimenti, Albanese ha iniziato a cercare il padre solo dopo la  morte della mamma, avvenuta nel 2002. L'incontro con il padre avvenne a Barletta, in Puglia, nel 2009.

L'anno scorso, il leader laburista è stato vittima di un gravissimo incidente stradale, uno scontro fra la sua auto e un fuoristrada che l'ha portato vicino alla morte. "Ho creduto di essere arrivato alla fine", aveva detto in un'intervista.

Il premier australiano in carica, il conservatore Scott Morrison, ha ammesso la sconfitta nelle elezioni politiche di oggi, vinte dal leader laburista Anthony Albanese ma che potrebbero portare a un governo di minoranza. Morrison ha agito rapidamente subito dopo le elezioni, nonostante ci siano ancora milioni di voti da conteggiare, proprio in vista del  summit in programma a Tokyo. "Credo sia molto importante che questo Paese abbia certezza. Penso che sia molto importante che questo Paese possa andare avanti", ha dichiarato. "E particolarmente - ha aggiunto - nel corso di questa settimana, con gli incontri importanti in programma, penso che sia di vitale importanza che ci sia una comprensione molto chiara sul governo di questo Paese". Per i laburisti si tratta della prima vittoria elettorale dal 2007. Morrison, che cercava un quarto mandato di tre anni, ha anche annunciato che lascia la guida del Partito liberale.

Le reazioni

"Fantastico. Un bel po' di orgoglio oggi in Australia con la vittoria del leader del Labor Anthony Albanese, prossimo Primo Ministro! Il primo di origini italiane". Così  il segretario del Pd Enrico Letta.

 

Il primo ministro britannico Boris Johnson si è congratulato con Anthony Albanese per la sua elezione a  primo ministro australiano. "I nostri paesi hanno una lunga storia e  un futuro luminoso insieme. In quanto prospere democrazie che la  pensano allo stesso modo, lavoriamo ogni giorno per rendere il mondo  un posto migliore, più sicuro, più verde e più prospero", ha affermato in una nota. "Mentre raccogliamo i frutti del nostro accordo di libero scambio, della partnership Aukus e della vicinanza tra il popolo  britannico e quello australiano, lo facciamo sapendo che l'unica  distanza tra noi è geografica", ha aggiunto. "Non vedo l'ora di  lavorare con il primo ministro Albanese nelle settimane, nei mesi e  negli anni a venire mentre, insieme, affronteremo sfide condivise e  dimostreremo l'importanza dei nostri comuni valori", ha concluso.