Mercati

Borse in rialzo in avvio Pressione sulle criptovalute

A Milano +0,88% per l'indice Ftse Mib

Borse in rialzo in avvio Pressione sulle criptovalute
Pixabay
La situazione dei mercati

Le tensioni sul gas ieri hanno fatto risalire il prezzo del gas scambiato ad Amsterdam fino a 106,7 euro al megawattora, +11%. Oggi in apertura lieve calo, il future di giugno è scambiato a 105,5 euro (-1%).

Per il petrolio invece quarto giorno di rialzi dopo i cali di inizio settimana, alle 9.30 il Brent vale 108,9 dollari al barile (+1,3%).

Sul fronte azionario, oggi la giornata è partita bene in Asia, soprattutto a Tokyo, Hong Kong e Seul, con rialzi degli indici di oltre il 2%.

In Europa apertura in rialzo. A Milano +0,88% per l'indice Ftse Mib, il bilancio rispetto alla chiusura di venerdì scorso al momento è positivo, +1,17%. Nel resto d'Europa oggi Londra +1,04%, Francoforte +0,85%.

Ieri la giornata si è chiusa con variazioni limitate, in Europa e negli Stati Uniti (Dow Jones -0,33%, Nasdaq +0,06%). Ma sono giornate di forte volatilità, la settimana è stata negativa soprattutto per l'indice Nasdaq dei titoli tecnologici, -6% il bilancio provvisorio.

Il dato chiave è stato quello di mercoledì sull'inflazione americana, che è sì scesa, all'8,3%, ma meno delle attese. E questo sembra confermare la necessità da parte della banca centrale americana di proseguire con i rialzi dei tassi annunciati.

Sul fronte dei cambi, questo clima porta al rafforzamento del dollaro, anche verso l'euro, che è sui minimi dall'inizio del 2017, un euro vale 1,04, dopo essere sceso sotto questa quota. Il calo rispetto a 12 mesi fa è del 13%. 

Il rafforzamento del dollaro mette sotto pressione le criptovalute, soprattutto le stablecoin ancorate alla valuta americana. Scende anche il Bitcoin, che oggi recupera il 13%, ma nella settimana ha perso il 16%. Ora vale 30.470 dollari, meno della metà del picco dello scorso novembre, quando aveva toccato i 67 dollari.