Siberia

Incendiata autoblindo durante la ricostruzione storica d'una battaglia della Seconda guerra mondiale

L'incendio è stato spento dai "nazisti" con uniformi della Wehrmacht e dai “sovietici” che indossavano l’uniforme dell’Armata Rossa

Incendiata autoblindo durante la ricostruzione storica d'una battaglia della Seconda guerra mondiale
(https://vk.com/)
Autoblindo incendio

Nella città siberiana di Berdsk, nella provincia di Novosibirsk, nel corso della ricostruzione storica “Forzamento del fiume Dnepr da parte dell’Armata Rossa” durante la Seconda guerra mondiale, un proiettile ha colpito e fatto incendiare un’autoblindo.

Uno dei colpi di cannone che, secondo gli organizzatori, avrebbe dovuto mettere fuori combattimento un mezzo corazzato nemico, l’ha fatto davvero incendiare. Ad un certo punto, del fumo nero è uscito da sotto le ruote del veicolo, e poi l'intero blindato è andato in fiamme. Probabilmente, a causa di un fumogeno sotto il fondo dell'autoblindo, le gomme delle ruote hanno preso fuoco.

L'incendio è stato spento dai "nazisti" con uniformi della Wehrmacht e dai “sovietici” che indossavano l’uniforme dell’Armata Rossa. I “belligeranti” sono riusciti a spegnere l’incendio da soli prima dell'arrivo dei Vigili del fuoco.