Lo riferiscono i media del Giappone

Incursione di navi di Pechino in acque territoriali giapponesi

Le navi cinesi hanno navigato per più di un’ora

Incursione di navi di Pechino in acque territoriali giapponesi
Getty
Guardia costiera cinese

Quattro navi del governo cinese sarebbero entrate nelle acque territoriali giapponesi, del Mar Cinese Orientale. Avrebbero navigato  vicino alle isole contese Senkaku, che in Cina vengono chiamate isole Diaoyu. Lo riferiscono i media nipponici

Le isole contese conosciute come Senkaku in Giappone e Diaoyu in Cina nel Mar Cinese Orientale Getty
Le isole contese conosciute come Senkaku in Giappone e Diaoyu in Cina nel Mar Cinese Orientale

Le navi della guardia costiera cinese avrebbero navigato nelle acque nipponiche per circa un'ora e un quarto, cercando di avvicinarsi ai pescherecci giapponesi. Per garantire la sicurezza dei pescatori giapponesi, il National Maritime Security Service avrebbe inviato navi pattuglia, nell'area e che hanno esortato le navi cinesi a lasciare le acque territoriali giapponesi

Una manifestazione sulla questione delle isole Senkaku, conosciute come le isole Diaoyu in Cina Archivio Getty
Una manifestazione sulla questione delle isole Senkaku, conosciute come le isole Diaoyu in Cina

Le isole Senkaku sono oggetto di una disputa territoriale tra Cina e Giappone. A Tokyo affermano che la parte giapponese le ha occupate dal 1895, a Pechino ricordano che sulle mappe giapponesi del 1783 e del 1785 le isole sono designate come territorio cinese. Dopo la seconda guerra mondiale, i Senkaku erano sotto il controllo degli Stati Uniti.