Kiev, civili uccisi a sangue freddo. Ecco il video dell'orrore pubblicato da CNN

Il duplice omicidio si sarebbe consumato in una concessionaria alle porte della città. Si aprirà una indagine per crimini di guerra

Farà molto discutere il video, diffuso dalla Cnn, in cui si vedono diversi soldati russi sparare contro due civili a Kiev. 


Stando a quanto pubblicato dall’emittente statunitense il video, ripreso dalle telecamere di sorveglianza di una concessionaria, mostra cinque militari russi fare irruzione nel negozio, spaccando vetri e serrature, e sparare senza motivo contro due civili disarmati.  


Le immagini risalgono allo scorso16 marzo e il luogo dove si è consumato il duplice omicidio è la strada principale verso la capitale ucraina, sede di pesanti combattimenti in quei giorni.   
Dalle riprese si vede il proprietario della concessionaria avvicinarsi a mani alzate verso i soldati che perquisiscono prima lui e poi il guardiano arrivato poco dopo, forse in cerca di armi.

C'è quindi uno scambio di frasi, poi i soldati si allontanano e i due civili vanno verso il posto di guardia dell'attività: a quel punto altri due militari arrivano alle loro spalle degli uomini e aprono il fuoco. Entrambi i civili cadono a terra. 


Una delle vittime era il proprietario della concessionaria, la cui famiglia ha chiesto di non essere citata. L'altro era Leonid Oleksiyovych Plyats, 68 anni e aveva cercato di chiedere aiuto al telefono ai volontari in soccorso che però non hanno fatto in tempo ad arrivare. Lo hanno trovato poco dopo, dissanguato. 

Un procuratore ucraino ha dichiarato di avere aperto un'indagine per crimini di guerra dopo avere visto il video ottenuto dalla Cnn.