Mosca

Navalny perde l’appello. Confermata la condanna a 9 anni

Andrei Navalny, il principale oppositore russo, sarà "presto trasferito" in un penitenziario di massima sicurezza. Lo ha deciso il giudice di un tribunale di Mosca che ha respinto il ricorso dell'attivista russo anti-Putin, condannato a nove anni

Navalny perde l’appello. Confermata la condanna a 9 anni
LaPresse
Alexei Navalny

Il dissidente russo Alexei Navalny perde il suo ricorso in appello.

La giustizia russa conferma infatti la sua condanna a nove anni di reclusione. Il tribunale di Mosca 7 giorni fa aveva iniziato l'esame  in appello la sentenza di primo grado con cui a marzo è stato condannato a nove anni di reclusione il principale oppositore di Putin, Alexiei Navalny, in un processo ritenuto di matrice palesemente politica. La notizia era stata riportata  dall'Afp, secondo cui Navalny prende parte al processo in videoconferenza dal centro detentivo numero 2 di Pokrov, dove è detenuto.

La notizia della condanna  è stata data da  Oleg Kozlovsky, ricercatore per la Russia di Amnesty International, su Twitter. La condanna diventa effettiva e Navalny "sarà trasferito in una colonia penale a regime rigoroso. Non solo affronterà condizioni ancora più dure lì, ma avrà anche meno visite familiari", sottolinea Kozlovsky.