Portiere di albergo ucciso nella notte ad Alessandria, fermato un sospettato

E' stato trovato riverso in una pozza di sangue davanti alla reception dell'Hotel Londra: si ipotizza una rapina finita male

Portiere di albergo ucciso nella notte ad Alessandria, fermato un sospettato
ANSA/Elena Girani
Polizia scientifica nei pressi del Londra hotel, Alessandria

Una persona è stata fermata dai Carabinieri di Alessandria perché sospettata di avere ucciso stanotte il portiere dell'Hotel Londra, un albergo a 4 Stelle situato non troppo distante dalla stazione ferroviaria della città piemontese. L'uomo,  un 46enne italiano senza fissa dimora, si trova al comando provinciale, interrogato da Carabinieri e magistrati e dinanzi agli inquirenti avrebbe ammesso le proprie responsabilità.

Il corpo della vittima è stato trovato intorno all'1.30, notato da un passante che ha visto una pozza di sangue nella hall. L'omicidio sarebbe stato ripreso dalle videocamere di sorveglianza, con i filmati che sono già stati acquisiti dagli inquirenti. Il portiere, che a breve sarebbe andato in pensione, è stato colpito al cranio con un oggetto al momento non individuato.