Giallo nei cieli di Kiev

Un generale russo in pensione abbattuto su un caccia in Ucraina. Reclutato dalla compagnia Wagner?

Il maggiore generale dell'aviazione russa Kanamat Botashev è stato ucciso a 63 anni nei cieli sopra Popasna abbatutto da un missile Stinger. Cosa ci faceva un alto ufficiale in pensione a bordo di un caccia in pieno teatro di guerra?

Un generale russo in pensione abbattuto su un caccia in Ucraina. Reclutato dalla compagnia Wagner?
@Biz_Ukraine_Mag/Twitter
La morte di un maggiore generale in pensione, di 63 anni, al timone di un aereo a reazione Su-25 è sorprendente. Che un alto ufficiale in pensione fosse impegnato nei cieli in battaglia potrebbe essere il segno di una chiara difficoltà per Mosca di reclutare piloti militari altamente qualificati.

Il maggiore generale in pensione dell'aviazione russa Kanamat Botashev è stato ucciso, sembra dopo che il Su-25 sul quale volava è stato colpito da uno Stinger in  corrispondenza della città ucraina di Popasna, un area in cui sono in corso combattimenti feroci. La notizia è stata confermata alla BBC Russia che ha parlato di tre diverse fonti, ex subordinati di Botashev in aeronautica che hanno richiesto l'anomiato per ragioni di sicurezza.

Domenica 22 maggio, lo Stato Maggiore delle Forze Armate dell'Ucraina aveva riferito di un aereo d'attacco russo Sukhoi (SU-25) abbattuto sopra la regione di Luhansk e che il pilota non aveva avuto il tempo di paracadutarsi fuori dal mezzo. Subito sui canali Telegram russi ha iniziato a circolare la notizia che il pilota potesse essere Botashev.

La morte di un maggiore generale in pensione, di 63 anni, al timone di un aereo a reazione Su-25 è sorprendente. Che un alto ufficiale in pensione fosse impegnato nei cieli in battaglia potrebbe essere il segno di una chiara difficoltà per Mosca di reclutare piloti militari altamente qualificati.

Botashev, tra l'altro, aveva un curriculum discutibile: la sua carriera militare si era interrotta nel 2012, quando era stato costretto a dimettersi dall'aeronautica dopo aver fatto precipitare un caccia Su-27 su cui aveva condotto acrobazie fuori servizio, e senza avere il permesso di volare su simile aereo. L'anno prima aveva fatto la stessa cosa con un caccia Su-34.

È possibile che Botashev fosse stato reclutato come mercenario presso il Gruppo Wagner. In diverse community russe si è speculato su questo. Un canale telegram collegato a Wagner ha riferito il 10 maggio di avere un proprio aereo a reazione, apparso in volo proprio sul cielo di Popasna.

Botashev è il pilota russo di più alto rango la cui morte in guerra è diventata nota. Bbc Russia riferisce che dagli inizi di marzo gli uffici di reclutamento militare russi, le organizzazioni patriottiche e le compagnie Wagner hanno attivamente condotto campagne per attirare persone da inviare in Ucraina.