Verso la sospensione

Ecuador semiparalizzato dalle proteste, verso lo stop in 48 ore alla produzione del petrolio

14mila manifestanti indigeni hanno bloccato i trasporti del greggio in tutto il Paese. Il premier Lasso intanto riduce il prezzo al gallone per benzina e gasolio

Ecuador semiparalizzato dalle proteste, verso lo stop in 48 ore alla produzione del petrolio
Ap Photo
Ecuador, continuano le manifestazioni antigovernative

In un messaggio alla nazione a reti tv unificate il presidente dell'Ecuador, Guillermo Lasso, ha annunciato che ridurrà di dieci centesimi i prezzi dei carburanti, che già sono stati congelati, allo scopo di placare le proteste antigovernative degli indigeni contro il carovita. 

Il taglio del Governo è distante da quanto rivendicato dai manifestanti, che chiedono di fissare a 2,10 dollari il prezzo della benzina e a 1,50 quello del diesel. Il prezzo reso noto dal presidente si attesta invece, rispettivamente, a 2,45 dollari a gallone (3,7 litri) e a 1,80 dollari a gallone. 

L'annuncio arriva in un momento critico per il Paese sudamericano che potrebbe sospendere  sospendere la produzione di petrolio entro 48 ore, se continueranno le vaste proteste indigene antigovernative contro il carovita, che infiammano il Paese da due settimane. e che includono anche il blocco dei pozzi petroliferi. 

Il Ministero dell'Energia poche ora fa aveva reso noto che "nel perpetuarsi di questa situazione nel giro di 48 ore si sospenderà la produzione petrolifera del Paese, giacchè per effetto di atti vandalici, occupazione dei pozzi e blocchi stradali, non si sono potuti trasportare le forniture e il diesel necessari per proseguire le operazioni".

 

La produzione di petrolio infatti, secondo quanto riporta il ministero "è ad un livello critico". Sono 19 su 24 le province del Paese semi paralizzate da barricate e blocchi stradali: "Attualmente le cifre mostrano una riduzione di più del 50% della produzione, che si attestava prima della esplosione delle proteste a circa 520 mila barili al giorno.   
 

Ecuador, continuano le manifestazioni antigovernative AP Photo/Dolores Ochoa
Ecuador, continuano le manifestazioni antigovernative

Sono circa 14mila i manifestanti indigeni mobilitati nel Paese: protestano contro l'aumento del costo della vita e per esigere un ribasso dei prezzi dei carburanti. 
Soltanto nella capitale del Paese, Quito, si sono concentrati (secondo stime della polizia) 10 mila manifestanti, con l'effetto di provocare nella capitale ulteriori rincari dei generi di consumo, e la chiusura di molti mercati.   
 

Ecuador, continuano le manifestazioni antigovernative AP Photo/Dolores Ochoa
Ecuador, continuano le manifestazioni antigovernative

Gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine hanno finora causato cinque morti, e cinquecento feriti tra civili, poliziotti e militari.