Mercati

Europa nervosa, Wall Street fiduciosa

In calo il prezzo del petrolio, con il Brent sceso a 111 dollari il barile, 11 dollari in meno rispetto alla quotazione di una decina di giorni fa

Europa nervosa, Wall Street fiduciosa
Pixabay
La situazione dei mercati

Listini divaricati tra Europa e Stati Uniti. Gli investitori temono che l’allarme lanciato dalla Germania sulle forniture di gas da parte della Russia possa tradursi in contrazione se non addirittura in recessione. La borsa di Francoforte ha perso l’1e 76% contagiando tutta l’Europa. Milano ha perso lo 0,80%, Londra lo 0,97% e Parigi lo 0,56%. Diverso l’andamento dei listini statunitensi, dove alle 17 e 30 ora italiana il Dow Jones viaggiava poco sopra la parità mentre il Nasdaq guadagnava l’1,01%. In calo il prezzo del petrolio, con il Brent sceso a 111 dollari il barile, 11 dollari in meno rispetto alla quotazione di una decina di giorni fa. Il rendimento del nostro decennale è sceso al 3 e 35%, l’euro si cambia a 1,05 e 20 contro dollaro.