Il 'bullismo' di Meghan a corte: gli atti saranno tenuti segreti

Una misura decisa per tutelare i dipendenti che si sono esposti con le loro testimonianze. Polemiche per la mancanza di trasparenza di ciò che davvero successe tra le mura di Kensigton Palace

Il 'bullismo' di Meghan a corte: gli atti saranno tenuti segreti
GettyImages
Meghan Markle al recente Giubileo di Platino della regina Elisabetta

Esisto secretato per l'inchiesta sul presunto bullismo da parte di Meghan Markle verso alcuni membri della corte reale. 

In poche parole, pubblicamente nessuno saprà mai cosa è davvero successo dentro alle mura di Kensington Palace tra la moglie del principe Harry e i dipendenti.

Stando a una fonte interna citata dall'Indipendent, i risultati dall'indagine a carico della duchessa del Sussex non saranno resi noti per proteggere i testimoni che si sono esposti.

Non solo l'inchiesta interna, condotta da uno studio legale indipendente, non sarà mai pubblicata, ma neanche il personale stesso sarà aggiornato sulle modifiche apportate al regolamento. 

"Le raccomandazioni verranno portate avanti, ma non commenteremo ulteriormente", ha aggiunto una seconda fonte: "La lezione e' stata recepita".

 

 

Per l'inchiesta i dipendenti di Buckingham Palace sono stati invitati a condividere le esperienze di lavoro nel breve periodo in cui la moglie del principe Harry ha vissuto a Kensington Palace a Londra e prima che partissero per la California nel gennaio 2020.

La notizia delle molestie verso i collaboratori da parte di Meghan Markle fu rivelata pubblicamente dal Times solo nel marzo 2021.

La decisione di non far trapelare l'esito delle indagini solleva interrogativi sulla trasparenza interna e sulle responsabilità di coloro che lavorano a stretto contatto con gli eredi della regina.  

Buckingham Palace infatti, in precedenza, si era invece premurato di far sapere che qualsiasi novità alle procedure riguardanti le risorse umane sarebbe stato reso pubblico nel Sovereign Grant Report, il rapporto finanziario annuale pubblicato dal Palazzo sulla famiglia reale.