La diaspora dei pentastellati

Di Maio lascia il Movimento 5 stelle

In una conferenza stampa Luigi Di Maio ha annunciato il suo addio al M5s. Con lui altri colleghi. "Lo facciamo per senso di responsabilità verso il Paese"

Di Maio lascia il Movimento 5 stelle
AP / Sergei Grits
Luigi Di Maio

Luigi Di Maio ha lasciato il Movimento 5 Stelle. L'annuncio in una conferenza stampa: con le atrocità della guerra in atto, ha detto, dovevamo scegliere da che parte stare. “Sostenere valori europeisti e atlantisti - ha precisato - non può essere una colpa”.

Con lui altri colleghi che, ha affermato, condivideranno un percorso per senso di responsabilità verso il Paese. Di Maio ha poi aggiunto: “Nascerà una forza politica che non sarà un partito personale e dove non ci sarà spazio per odio, sovranismi e populismi.”

Il ministro ha assicurato il sostegno al governo parlando del voto sull'Ucraina: "Oggi è stata una giornata molto importante, al Senato è stata votata la risoluzione che rafforza il governo e il presidente Draghi che andrà al prossimo Consiglio europeo con il forte sostegno delle forze politiche. Dopo settimane di ambiguità, turbolenze e attacchi - queste le sue dure parole - siamo arrivati a un voto netto."

 

Notizia in aggiornamento