I colloqui condotti dalle Nazioni Unite

Libia, falliscono i round negoziali a Ginevra, non c'è una data per tenere le elezioni presidenziali

L'inviata speciale Onu precisa che "sebbene i progressi compiuti durante i tre round di consultazioni al Cairo e questo di Ginevra siano significativi, rimangono insufficienti". Al centro del mancato accordo, i requisiti per candidarsi

Libia, falliscono i round negoziali a Ginevra, non c'è una data per tenere le elezioni presidenziali
(GettyImages)
Un'immagine di Tripoli, capitale della Libia

Nulla di fatto a Ginevra, nell’ambito dei negoziati condotti dall'Onu sulla situazione politica in Libia, per arrivare ad un accordo tra i presidenti delle due camere rivali, con l’obiettivo di fissare una data per lo svolgimento di elezioni nazionali all’interno di un quadro costituzionale stabile.

“Sebbene i progressi compiuti durante i tre round di consultazioni al Cairo e questo round a Ginevra siano significativi, rimangono insufficienti”, ha affermato l'inviata delle Nazioni Unite, Stephanie Williams, al termine della tre giorni di negoziati presso la sede delle Nazioni Unite nella città svizzera.

I colloqui intra-libici erano volti a superare lo stallo politico: l'Onu, nel riferirlo, sottolinea che “persistono differenze sui requisiti per candidarsi nelle prime elezioni presidenziali”. Nonostante alcuni progressi fatti, “restano insufficienti come base per avanzare verso elezioni nazionali”, ha commentato ancora l'inviata Onu per la Libia.