Mascherine sui treni e mezzi pubblici fino al 30 settembre: la decisione del Consiglio dei ministri

È stato poi prorogato al 30 settembre anche l’obbligo di mascherine nella sanità e nelle Rsa. Intanto oggi cade l’obbligo delle mascherine nei cinema, teatri e luoghi sportivi al chiuso

Mascherine sui treni e mezzi pubblici fino al 30 settembre: la decisione del Consiglio dei ministri
(Ansa)
uso mascherine al chiuso

Le mascherine resteranno fino al 30 settembre su treni e mezzi pubblici di trasporto, mentre c'è una valutazione in corso sulla proroga per gli aerei. È quanto sarebbe stato deciso nel Consiglio dei ministri. 

In base a quanto si apprende da fonti di maggioranza, per la decisione sugli aerei sarebbe necessaria una valutazione sulla compatibilità con le regole degli altri Paesi.

È stato poi prorogato al 30 settembre anche l’obbligo di mascherine nella sanità e nelle Rsa.

Cade, invece, oggi l’obbligo delle mascherine nei cinema, teatri e luoghi sportivi al chiuso. “Siamo di fronte ad un altro passo verso la normalità”, ha commentato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ospite del Tg1 mattina.

“Un segnale importante è stato quello di consentire ai nostri ragazzi di fare gli esami di terza media e della maturità senza mascherina”, ha aggiunto. 

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, non ha partecipato al Cdm in presenza, perché positivo al covid.