Record di medaglie azzurre ai Mondiali

Nuoto, Mondiali: Italia d'oro nella 4x100 mista con il nuovo record europeo

Strepitosa performance degli azzurri che volano via sin dai primi 200 dove gli iridati di dorso e rana, Thomas Ceccon e Nicolò Martinenghi, portano in dote un buon vantaggio. Argento agli Stati Uniti e bronzo alla Gran Bretagna

Nuoto, Mondiali: Italia d'oro nella 4x100 mista con il nuovo record europeo
combo (foto LaPresse)
Ceccon, Martinenghi, Burdisso e Miressi

L'Italia ha vinto la medaglia d'oro nella staffetta 4x100 mista uomini alla Duna Arena, stabilendo il nuovo record europeo nell'ultima giornata dei Mondiali di nuoto. La formazione composta da Thomas Ceccon, Nicolò Martinenghi, Federico Burdisso e Alessandro Miressi ha chiuso in 3'27"51. Argento agli Stati Uniti (3'27"79), bronzo alla Gran Bretagna (3'31"31).

Strepitosa performance degli azzurri che volano via sin dai primi 200 dove gli iridati di dorso e rana, Thomas Ceccon e Nicolò Martinenghi, portano in dote un buon vantaggio. Nella frazione a farfalla tocca a Federico Burdisso resistere all'attacco degli Stati Uniti, prima degli ultimi 100 in cui Alessandro Miressi completa l'opera con lo stile libero.

Ceccon: “Questa medaglia la sognavamo, ci credevamo”

"Una giornata che per l'Italia è veramente incredibile: abbiamo fatto tantissime medaglie, questa la sognavamo, ci credevamo, abbiamo fatto tutti dei parziali pazzeschi: diciamo che ce la siamo meritata". Lo dice l'azzurro Thomas Ceccon dopo aver conquistato l'oro per l'Italia con la staffetta 4x100 mista maschile ai Mondiali di Budapest 2022. Ai microfoni della Rai gli azzurri mostrano tutta la loro felicità. Per Alessandro Miressi questo oro riscatta un mondiale che finora non era stato all'altezza delle aspettative. "Sono contento per questa medaglia. Siamo stati tutti bravi, era l'ultima gara e bisognava dare tutto. Dopo la prestazione di Gregorio (Paltrinieri ndr) che ci ha gasato a manetta eravamo tutti belli gasati per questa staffetta. Doveva andare così" dice il torinese a cui fa da eco il delfinista Federico Burdisso. "Anche a me Greg ha gasato tantissimo. Oggi avevamo un'opportunità che non potevamo perdere, ce la siamo portati a casa e sono contentissimo".La spedizione azzurra si chiude con 10 medaglie, di cui 5 d'oro: ai Mondiali di nuoto l'Italia non ne aveva mai vinte così tante.

Martinenghi: “Questa di oggi è la medaglia più bella”

Chiude il campione del mondo nei 100 rana, Nicolò Martinenghi: "Oggi è stata la medaglia più bella secondo me. Prima della gara avevo detto: sapete che bello sarebbe cantare l'inno tutti insieme per una volta. Al di là dell'eterno Greg che ci ha esaltato tanto, è stata una giornata fantastica. Eravamo lì, testa a testa dopo dorso e rana che ci avevano dato un po' di margine. Ottime frazioni di tutti, sono contentissimo. E' un'Italia forte, fortissima e siamo molto semplici nell'esserlo. E' la cosa più bella, voglio godermi questa medaglia con loro. Abbiamo fatto tanto gruppo" spiega il varesino.