Gran Bretagna

Si dimette Oliver Dowden presidente del partito conservatore: "Non si può più andare avanti"

Una decisione presa dopo le due pesanti sconfitte alle elezioni parziali

Si dimette Oliver Dowden presidente del partito conservatore: "Non si può più andare avanti"
(Ansa)
Il copresidente del Partito conservatore Oliver Dowden a Londra

In una lettera al premier Boris Johnson, ha rivelato di essere "profondamente triste". Il presidente del partito dei conservatori Oliver Dowden ha rassegnato le sue dimissioni. Una decisione  presa perchè “non si può più andare avanti”. "Qualcun altro deve prendersi la responsabilità - ha aggiunto - e sono arrivato alla conclusione che in queste circostanze, non sarebbe giusto per me restare al mio posto". 

Ieri il partito di Johnson ha riportato due sconfitte storiche:  i laburisti e i liberaldemocratici britannici si sono aggiudicati le elezioni suppletive nei seggi di Wakefield e di Tiverton e Honiton. "Le elezioni parziali di ieri – ha scritto nella lettera a Boris Johnson- sono l'ultimo di una serie di risultati molto negativi per il nostro partito. “I nostri sostenitori – ha concluso Dowden- sono angosciati e delusi dagli ultimi eventi, e io condivido i loro sentimenti".