Ucraina nord-orientale

Un noto attivista ambientalista di Kiev è morto in battaglia a 24 anni

Roman Ratushnyi aveva partecipato giovanissimo alla rivoluzione di Maidan e poi fondato un'ong per difendere una collina della capitale dalla cementificazione

Un noto attivista ambientalista di Kiev è morto in battaglia a 24 anni
Facebook @save.protas
Roman Ratushny

Roman Ratushnyi, attivista molto noto a Kiev e militare della 93a Brigata Kholodnyi Yar dell'esercito ucraino, è stato ucciso in combattimento vicino a Izyum, nella regione di Kharkiv. Nel 2013-2014 aveva partecipato ancora adolescente alla rivoluzione di Maidan, che portò alla rimozione del presidente filorusso Viktor Janukovyc e alle elezioni anticipate vinte da Petro Poroshenko, sconfitto cinque anni più tardi alle urne dall'attuale presidente Volodymyr Zelensky.

A dare notizia del decesso è l'organizzazione non governativa “Let's Protect Protasiv Yar", fondata dallo stesso Ratushnyi per salvare dalla cementificazione un'area verde collinare alla periferia di Kiev : “Era il migliore di noi, era sempre in prima linea in ogni battaglia e non mostrava mai paura. Siamo diventati un'organizzazione grazie a lui. Nonostante questa pesante perdita, continueremo l'opera di Roman, continueremo a cambiare e a costruire la nostra società e il nostro paese. Realizzeremo sicuramente un parco a Protasov e ci pianteremo una quercia in onore di Romi. Il parco, di cui siamo sicuri, prenderà il nome da Roman Ratushny".

Il 5 luglio, riporta l'agenzia Ukrinform, Roman Ratushnyi avrebbe compiuto 25 anni. Dopo la rivoluzione è stato un attivista della società civile. Dal primo giorno dell'invasione russa ha preso parte alle battaglie attorno a Kiev e in seguito ha liberato Trostianets, cittadina a 30km dal confine russo, combattuto nella regione di Sumy e poi vicino a Izyum.