Linda Thomas-Greenfield

Ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite: la Russia vuole togliere l'Ucraina dalla mappa del mondo

Lavrov aveva detto che l'obiettivo generale di Mosca è liberare gli ucraini da un “regime inaccettabile"

Ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite: la Russia vuole togliere l'Ucraina dalla mappa del mondo
Spencer Platt/Getty Images
Linda Thomas-Greenfield

L'ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni Unite ha affermato che non dovrebbero più esserci dubbi sul fatto che la Russia intenda smantellare l'Ucraina. Linda Thomas-Greenfield ha detto al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che gli Stati Uniti vedono crescenti segnali della Russia che getta basi per tentare di annettere tutte le regioni ucraine orientali di Donetsk e Luhansk e le regioni meridionali di Kherson e Zaporizhzhia. L'obiettivo è di tenere referendum fasulli o decreti di annesione alla Russia. 

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha affermato durante un vertice arabo al Cairo che l'obiettivo generale di Mosca in Ucraina è liberare il suo popolo dal suo “regime inaccettabile. Aiuteremo sicuramente il popolo ucraino a sbarazzarsi del regime, che è assolutamente antipopolare e antistorico". 

Nei territori del sud dell'Ucraina occupati dai russi, il partito di Vladimir Putin, Russia Unita, è attivamente impegnato a preparare gli annunciati referendum con cui Mosca a settembre intende sancire l'annessione delle oblast di Kherson e Zaporizhzhia alla Federazione russa. Lo scrive l'agenzia ucraina Unian, secondo la quale si stanno preparando i seggi e anche le liste elettorali, ricordando come i residenti ucraini di quei territori "temporaneamente occupati dall'esercito russo, vengano minacciati di "deportazione" se non prenderanno parte al referendum, che Kiev definisce una pura mossa propagandistica. Da tempo, ricorda inoltre Unian, è in corso la distribuzione in loco di passaporti russi.