Si cerca l'unità in vista dell'intervento di mercoledì alle camere d Draghi

Assemblea M5s: confronto acceso fra l'ala più dura e i 'governisti'. Oggi altro round

Spunta l'ipotesi di una consultazione online su un'eventuale nuova votazione sulla fiducia al premier Mario Draghi

Assemblea M5s: confronto acceso fra l'ala più dura e i 'governisti'. Oggi altro round
Getty
Giuseppe Conte

E' terminata nella tarda serata (intorno alle 23.40) l'assemblea dei 5Stelle. Riunione che riprenderà questa mattina alle 10. Nel corso del confronto si è riproposta la spaccatura fra l'ala considerata più dura, che era risultata prevalente quando mercoledì si è deciso per l'Aventino al Senato e ora spinge per uscire dall'esecutivo, e quella dei cosiddetti 'governisti', che considerano questa scelta non opportuna e propongono di prepararsi a votare la fiducia all'esecutivo se il premier accettasse settimana prossima di sottoporsi a una verifica in Parlamento.  

Secondo quanto filtrato al termine della riunione, rispetto a ieri circola più ottimismo fra i parlamentari del Movimento che vogliono scongiurare la crisi di governo. Il sostegno all'esecutivo, però, secondo i ragionamenti emersi in Consiglio, dovrebbe essere condizionato a una risposta chiara sulle istanze sollevate dal Movimento nel documento in nove punti presentato dal leader Giuseppe Conte al premier. 

Nel M5s si continua a considerare l'ipotesi di una consultazione online su un'eventuale nuova votazione sulla fiducia al premier Mario Draghi, qualora accettasse di sottoporsi a una verifica in Parlamento. Mentre è in corso il Consiglio nazionale del Movimento, fonti parlamentari spiegano che lo scenario di una consultazione online è "probabile", e confermano i contatti in corso con la piattaforma SkyVote.

"Il Presidente Conte non ha mai chiesto ai Ministri di dimettersi, qualora lo chiedesse ci dimetteremmo all'istante. Non siamo degli aspiranti Di Maio" ha detto il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, del M5s.