Washington

Biden celebra la legge che limita la vendita di armi: "Prima causa di morte dei bambini negli Usa"

Cerimonia alla Casa Bianca con le famiglie di alcune vittime della strage nella scuola di Uvalde: "Se siamo arrivati a questo punto è colpa delle lobby. C'è il diritto di avere armi, ma anche quello di vivere liberi dalla paura"

Biden celebra la legge che limita la vendita di armi: "Prima causa di morte dei bambini negli Usa"
AP Photo/Evan Vucci
"Muoiono più studenti di liceo ogni anno che militari e poliziotti insieme”

“Le armi sono la prima causa di morte dei bambini negli Usa”: mette in guardia, il presidente americano Joe Biden, in occasione di una cerimonia alla Casa Bianca per la stretta sulle armi approvata di recente dal Congresso di Washington. “Muoiono più studenti di liceo ogni anno che militari e poliziotti insieme” ha aggiunto ancora il presidente Usa, puntando il dito contro i responsabili della strage continua provocata dalle armi da fuoco: “Se siamo arrivati a questo punto è colpa delle lobby delle armi, delle politiche sulle armi”. Sono 40.000 le persone che muoiono ogni anno negli Stati Uniti a causa della violenza armata.

“Sostengo il Secondo Emendamento” chiarisce Biden, ma le armi costituiscono la prima causa di morte per i minori americani, più degli incidenti stradali e dei tumori. L’occasione è la firma del “Safer Communities Act”, la nuova legge bipartisan per il controllo delle armi da fuoco. “Non possiamo lasciare che accada ancora”, ha detto Biden, aggiungendo che “sì, c'è il diritto di avere armi, ma anche il diritto di vivere liberi dalla paura” di poter diventare vittime di una strage di massa.

La nuova legge bipartisan in tema di armi è un “inizio importante”, ha detto il presidente Biden nel celebrare la legge varata dopo le stragi di Buffalo e Uvalde. “Grazie al vostro lavoro, oggi e domani saranno salvate delle vite”, ha dichiarato ancora il presidente degli Stati Uniti, ringraziando la delegazione di membri democratici e repubblicani del Congresso presenti alla cerimonia. Occorre però “fare di più”, ha sottolineato il presidente, che nel suo intervento è stato brevemente interrotto dalle proteste di un membro del pubblico.

“C'è voluto troppo tempo e uno spargimento di sangue troppo vasto ma grazie al coraggio di alcuni, molte vite saranno salvate in futuro”. Alla cerimonia alla Casa Bianca erano presenti anche le famiglie di alcune delle vittime della strage di Uvalde, in Texas, costata la vita a 21 persone. “Dobbiamo fare di più” ha ribadito Biden, “i fucili d'assalto non servono al di fuori delle zone di guerra”.