Il discorso alla nazione per la festa del '4 luglio'

Biden: "La libertà è sotto attacco ma ne usciremo vincintori"

"Niente è scontato - sottolinea il Presidente Usa - dobbiamo lottare per quello che abbiamo". E poi ricorda: "Sui diritti sono stati fatti passi indietro ma ne usciremo"

Biden: "La libertà è sotto attacco ma ne usciremo vincintori"
AP Photo/Evan Vucci
Discorso di Biden in occasione del 4 luglio

"La libertà è sotto attacco qui e fuori. Noi andremo avanti fino in fondo e ne usciremo vincitori". Lo ha detto il presidente Usa, Joe Biden, nel suo discorso alla nazione per la festa del '4 Luglio', giorno dell'Indipendenza e dell'orgoglio americano. "La nostra economia sta crescendo ma non senza difficoltà, nei giorni passati abbiamo avuto modo di pensare che il nostro Paese tornasse indietro - spiega il Presidente Usa - che la libertà venisse ridotta, che i diritti che pensavamo protetti non lo siano più" ma "è una battaglia in corso" da "oltre 200 anni" e "so che è faticoso" "ma supereremo tutto questo". Poi aggiunge: "So che molti vedono un Paese diviso e sono preoccupati ma è nostro potere quello di scegliere l'unità e di unire. E il mio pensiero va a coloro che servono il Paese in tutto il mondo".

Il Presidente statunitense infine ha parlato dell'ennesima sparatoria che si è registrata negli Stati Uniti, quella di Higland Park, a Chicago, durante la parata proprio per i festeggiamenti del ‘4 luglio’: "Ho firmato la prima legge sulle armi degli ultimi 30 anni ma c'è ancora molto da fare. Quello che è successo oggi ci ricorda ogni giorno che non c'è niente di garantito nelle nostre democrazie, nel nostro stile di vita per cui dobbiamo combattere e che dobbiamo difendere".