Euro 2022

L'Inghilterra soffre e vince in rimonta: padrone di casa in semifinale

Le inglesi vanno in svantaggio contro la Spagna, poi rimontano e si impongono nei supplementari. Affronteranno la vincente tra Svezia e Belgio

L'Inghilterra soffre e vince in rimonta: padrone di casa in semifinale
Getty
Euro donne 2022: Quarti di Finale - Inghilterra - Spagna. Georgia Stanway

La Spagna ha provato la sorpresa. E per 84 minuti ha fatto soffrire le padrone di casa. Poi si è dovuta piegare all'Inghilterra, che ora prosegue il suo cammino verso Wembley.

Dopo un primo tempo combattuto ma senza reti, le spagnole vanno in vantaggio al 54esimo minuto con Esther González. Per l'Inghilterra sono 30 minuti di grande sofferenza. Le “furie rosse” cominciano a credere al risultato. Ma le inglesi non mollano. E così all'84esimo, ad appena 6 minuti dal termine, Ella Toone riporta la partita in parità.

Un gol molto contestato dalla Spagna: il sospetto è un fallo in attacco con un gomito troppo alto. Ma l'arbitra è di un altro avviso.

Si va dunque ai supplementari. La Spagna forse è stanca. L'Inghilterra più in palla. E dopo 6 minuti dal fischio di inizio, l'Inghilterra centra il sorpasso: Georgia Stanway indovina un gol dalla distanza molto bello. La portiera spagnola non può fare nulla. 2-1. A quel punto le inglesi gestiscono fino al 120esimo. 

E ora guarda alle semifinali, dove incontrerà la vincente tra Svezia e Belgio. Anche in quel caso la partita sarà trasmessa in diretta tv su Rai Sport + HD, e in live streaming su sport.rainews.it e Rai Play.

La presentazione

L’Inghilterra si presenta come una delle candidate più credibili alla vittoria finale. Ha chiuso la prima fase con 9 punti su 9. Con all’attivo ben 14 gol in appena 3 partite: 1 gol all’Austria, 8 gol alla Norvegia e 5 all’Irlanda del Nord. Zero invece le reti subite.
Insomma una squadra solida che vuole arrivare fino a Wembley. 

La Spagna è arrivata ai quarti come seconda del proprio girone, alle spalle della corazzata tedesca. Sei punti all’attivo (4-1 contro la Finlandia e 1-0 contro la Danimarca). Nonostante alcune assenze eccellenti – come l’attuale pallone d’oro Alexia Putellas – le “furie rosse” hanno provato a dir la loro, provando a strappare una sorpresa.