Iraq

I manifestanti pro-Sadr sfondano le barriere e irrompono nuovamente in Parlamento a Baghdad

Le forze di polizia hanno sparato lacrimogeni e usato i cannoni ad acqua per respingere la folla

I manifestanti pro-Sadr sfondano le barriere e irrompono nuovamente in Parlamento a Baghdad
AP Photo Ali Abdul Hassan
I manifestanti cercano di rimuovere le barriere di cemento e attraversare il ponte verso l'area della Green Zone a Baghdad, in Iraq

I sostenitori del leader sciita iracheno Moqtada Sadr hanno divelto alcune delle barriere di cemento armato e sono riusciti a penetrare nella Zona verde di Baghdad e hanno occupato nuovamente la sede del Parlamento iracheno, dopo il blitz di mercoledì scorso. I dimostranti hanno annunciato di voler proseguire l'occupazione con un sit-in.

Il primo ministro iracheno, Mustafa al-Khadimi, ha convocato un vertice d'emergenza. I media arabi riferiscono che alcuni gruppi di dimostranti si stanno dirigendo verso il tribunale e il palazzo del governo.

Lo riferiscono i media locali che pubblicano le immagini dei protestanti che con l'ausilio di corde abbattono alcuni blocchi della zona fortificata, che ospita sedi governative e delle diplomazie straniere. Le forze di polizia hanno sparato lacrimogeni e usato i cannoni ad acqua per respingere la folla. Secondo alcuni resoconti ci sarebbero feriti tra i manifestanti.

I manifestanti su un ponte che conduce alla Green Zone a Baghdad, in Iraq AP Photo/Anmar Khalil
I manifestanti su un ponte che conduce alla Green Zone a Baghdad, in Iraq