All'Onu il tributo a Nelson Mandela

Il principe Harry alle Nazioni Unite: "Il mondo è di nuovo in fiamme"

Nel suo discorso il duca di Sussex ha toccato temi come i cambiamenti climatici, la guerra in Ucraina e la pandemia e ricordato la madre Diana. Il video

Il principe Harry alle Nazioni Unite: "Il mondo è di nuovo in fiamme"
Ap
Il principe Harry alle Nazioni Unite

"Il nostro mondo è di nuovo in fiamme". Il principe Harry ha parlato all'Assemblea generale delle Nazioni Unite, in occasione del Mandela Day, citando il riscaldamento globale, la guerra della Russia in Ucraina e la pandemia di Covid-19. Accompagnato dalla moglie Meghan, il nipote della regina Elisabetta, ha raccontato di come lo scatto, che ritraeva l'ex leader sudafricano insieme alla madre Diana nel 1997, pochi mesi prima dell'incidente in cui Lady D perse la vita, ha segnato la sua intera esistenza. 

"Quando ho guardato la foto per la prima volta, quello che mi ha colpito immediatamente è stata la gioia sul volto di mia madre", ha detto prima di proseguire con il suo discorso.

Il presidente del Sudafrica Nelson Mandela e la principessa Diana a Città del Capo il 17 marzo 1997 Ansa
Il presidente del Sudafrica Nelson Mandela e la principessa Diana a Città del Capo il 17 marzo 1997

"Dalla guerra in Ucraina al ritiro dei diritti costituzionali proprio qui negli Stati Uniti, stiamo assistendo a un attacco globale alla democrazia e alla libertà, la ragione di vita di Mandela", ha detto. "Le conseguenze delle decisioni prese dai potenti in alcuni dei paesi più ricchi si fanno sentire ancora più profondamente in tutto il continente africano", ha aggiunto. 

“Mentre siamo seduti qui oggi, il nostro mondo è di nuovo in fiamme e questa crisi si aggraverà a meno che chi governa, i rappresentanti di tutti i Paesi presenti in questa sala non prendano decisioni audaci e innovative”.

“La pandemia, la guerra e l'inflazione hanno fatto precipitare l'Africa in una crisi energetica e alimentare”, ha proseguito il principe, sottolineando che la siccità in questo continente è "una conseguenza delle condizioni meteorologiche estreme osservate in tutto il mondo". 

"Il nostro mondo deve salvare l'umanità", ha affermato il duca di Sussex, dicendo che nelle sue varie visite nel continente africani ha trovato sempre la “speranza”: "Nonostante le difficoltà, ci sono persone in tutta l'Africa che incarnano lo spirito, le idee e gli ideali di Mandela, basandosi sui progressi che ha contribuito a rendere possibili", ha concluso.

Il principe Harry e la moglie Meghan all'Onu Ap
Il principe Harry e la moglie Meghan all'Onu

Harry e Meghan si sono recentemente impegnati entro il 2030 a "ridurre a zero" le emissioni di carbonio prodotte da tutte le attività che li riguardano, dall'alimentazione degli uffici agli spostamenti, dal riscaldamento all'alimentazione.