Il Paese ha problemi di siccità e di inondazioni frequenti

Iran, oltre 80 morti in una settimana a causa di alluvioni in diverse regioni

Sono stati registrati danni in 60 grandi città, in 140 più piccole e in 500 villaggi, in un paese di 83 milioni di persone. La provincia di Teheran è stata la più colpita con 35 morti, mentre a Mazandaran 20 persone risultano ancora disperse

Iran, oltre 80 morti in una settimana a causa di alluvioni in diverse regioni
Getty
Inondazioni improvvise nel villaggio di Imamzadeh Davood, nella parte nord-occidentale di Teheran

In Iran, oltre 80 persone hanno perso la vita e altre 30 risultano ancora disperse a causa di alluvioni che hanno colpito diverse regioni. Dal 23 luglio a oggi "59 persone sono morte e 30 risultano disperse a causa delle inondazioni", ha reso noto Yaghoub Soleimani, segretario generale dei soccorsi iraniani. A queste 59 vittime vanno però aggiunti 22 decessi annunciati il 22 luglio in seguito a precipitazioni fortissime nel sud del Paese.

L'Iran ha problemi di siccità e di inondazioni frequenti. Soleimani ha precisato che sono stati registrati danni in 60 grandi città, in altre 140 più piccole e in 500 villaggi, in un paese di 83 milioni di persone. La provincia di Teheran è stata la più colpita con 35 morti, mentre in quella di Mazandaran, nel nord del Paese, 20 persone ancora risultano disperse.

Il presidente Ebrahim Raïssi ha visitato la regione di Firouzkouh, a est di Teheran, riferiscono fonti governative. Secondo la televisione di stato "Irib", il ministro dell'Agricoltura, Javad Sadatinejad, ha stimato i danni al settore agricolo in circa 195 milioni di euro. Secondo il Centro meteorologico iraniano, il nord e il sud del paese dovrebbero risentire di nuove piogge anche nei prossimi giorni.

Inondazioni improvvise nel villaggio di Imamzadeh Davood, nella parte nord-occidentale di Teheran Getty
Inondazioni improvvise nel villaggio di Imamzadeh Davood, nella parte nord-occidentale di Teheran