Mondiali di atletica in Oregon

La notte italiana di Eugene: dalla finale del triplo alla staffetta 4x100, tutti gli azzurri in gara

Attesa per la finale del salto triplo con Ihemeje e Dallavalle e per il turno decisivo della staffetta 4x100 donne fresca di record italiano. In pista anche le batterie delle 4x400, Di Lazzaro nei 100hs e Iapichino nelle qualificazioni per il lungo

La notte italiana di Eugene: dalla finale del triplo alla staffetta 4x100, tutti gli azzurri in gara
Getty
Zaynab Dosso, Dalia Kaddari, Anna Bongiorni e Vittoria Fontana

Nella nona notte e penultima giornata dei Mondiali di atletica di Eugene, sono tanti gli azzurri che scenderanno in pista. 

Grande attesa per la finale del salto triplo con Emmanuel Ihemeje e Andrea Dallavalle e per il turno decisivo della staffetta 4x100 donne fresca di nuovo record italiano. In pista anche le batterie delle 4x400 maschili e femminili. 

Occhi puntati anche su Elisa Di Lazzaro nei 100 ostacoli e su Larissa Iapichino nel turno di qualificazione del salto in lungo

Nella mattinata dell’Oregon allo Hayward Field comincia la serata italiana. 

Ma andiamo con ordine: start alle 20.20, quando ai blocchi di partenza nella sesta delle sei batterie dei 100hs ci sarà l’ostacolista Di Lazzaro con l’americana primatista del mondo Kendra Harrison. 

Alle 21 scenderà in pedana nel lungo, al suo esordio, Larissa Iapichino: la qualificazione diretta è fissata a 6,75, altrimenti bisogna restare tra le migliori dodici (su 28).

Larissa Iapichino Getty Images
Larissa Iapichino

Sarà poi l’ora delle staffette 4x400, prime le donne alle 2.10, poi gli uomini alle 2.40

Per la squadra azzurra femminile saranno schierate Anna Polinari, Ayomide Folorunso, Virginia Troiani e Alice Mangione e correranno in seconda batteria, in corsia quattro, con Polonia, Bahamas e Giamaica.

Il quartetto maschile, invece, vedrà in pista Lorenzo Benati, Vladimir Aceti, Brayan Lopez ed Edoardo Scotti in seconda batteria, corsia tre: presenti anche Belgio, Botswana e Repubblica Dominicana. 

Il meccanismo per l’accesso alla finale di domenica è quello classico: tre pass diretti più due tempi di ripescaggio.

La finale del triplo inizierà alle 3.00 della prossima notte: tra i dodici partecipanti, l’azzurro Ihemeje si è qualificato con la terza miglior misura del primo round (17,13), mentre Dallavalle ha saltato 16,86. 

Atletica, Emmanuel Ihemeje e Andrea Dallavalle Twitter @atleticaitalia / Ap Photo
Atletica, Emmanuel Ihemeje e Andrea Dallavalle

Dulcis in fundo, l'altra finale che interessa la squadra azzurra, ossia quella delle staffettiste veloci della 4x100, è prevista alle 4.30: l’Italia è in seconda corsia e affronta il turno decisivo dopo aver abbassato il primato italiano fino a 42”71 in batteria.