Mondiali di atletica

L'etiope Gudaf Tsegay trionfa nei 5000 metri dopo l'argento nei 1500

L'atleta mezzofondista si è imposta in 14’46”29 sulla keniana Beatrice Chebet (14’46”75) e sull’altra etiope Dawit Seyaum (14’47”36). Fuori dal podio la pluricampionessa etiope naturalizzata olandese Sifan Hassan

L'etiope Gudaf Tsegay trionfa nei 5000 metri dopo l'argento nei 1500
Christian Petersen/Getty Images
Gudaf Tsegay all'arrivo dei 5000mt femminili

I 5000 metri femminili dei Campionati mondiali tornano ad essere territorio di conquista per l’Etiopia. A conquistare il titolo iridato all’Hayward Field di Eugene è stata Gudaf Tsegay che si è imposta in 14’46”29.

 La 25enne etiope, pochi giorni fa argento nei 1500 e lo scorso anno bronzo nei 5000 alle Olimpiadi, si è imposta in volata sulla keniana Beatrice Chebet (14’46”75) e sull’altra etiope Dawit Seyaum (14’47”36).

Fuori dal podio, quarta, la keniana Margaret Chelimo Kipkemboi (14’47”71) e la vincitrice dei 10.000 metri, l’etiope Letesenbet Gidey (14’47”98). 

L’Etiopia ad Eugene ha vinto anche la maratona femminile con Gotytom Gebreslase. 

Dopo le numerose medaglie sia a Doha 2019 (oro nei 5000 e 10.000) che ai Giochi di Tokyo 2020 (oro nei 5000 e 10.000 e bronzo nei 1500), torna a casa senza medaglie l’etiope naturalizzata olandese Sifan Hassan, solo sesta in 14’48”12 (era stata quarta nei 10.000).