E' stato portato in una prigione federale

Jerry Harris, ex star di "Cheer" è stato condannato a 12 anni per crimini sessuali contro minori

E' stato arrestato nel 2020 per aver prodotto materiale pedopornografico. L'indagine è iniziata quando la madre di due gemelli di 14 anni ha trovato foto sessualmente esplicite sul telefono del figlio: allora Harris aveva negato le accuse

Jerry Harris, ex star di "Cheer" è stato condannato a 12 anni per crimini sessuali contro minori
Getty
Jerry Harris

Jerry Harris, ex star del reality 'Cheer', prodotta da Netflix, è stato condannato a 12 anni di carcere per crimini sessuali contro minori. Harris si era dichiarato colpevole a febbraio di possesso di materiale pedopornografico e di aver intraprese un viaggio interstatale per avere rapporti sessuali illeciti con minori di 15 anni.

Harris è stato arrestato nel settembre 2020. L'indagine è iniziata quando la madre di due gemelli di 14 anni ha trovato foto sessualmente esplicite su uno dei telefoni del figlio: allora Harris aveva negato le accuse.

Prima della lettura della sentenza, Harris si è scusato con le sue vittime: "Sono profondamente dispiaciuto per tutto i traumi che i miei abusi hanno causato. Prego nel profondo che la sofferenza finisca", ha detto. "Non sono una persona malvagia. Sto ancora imparando chi sono e qual è il mio scopo". Harris è stato portato in una prigione federale.

Harris ha raggiunto la notorietà proprio grazie al documentario ("Cheer") dedicato alla più famosa scuola di cheerleader negli Stati Uniti, situato a Corsicana, in Texas dove tra alti e bassi, le ragazze lavorano duro per riconquistare l'ambito titolo nazionale. E' uno dei prodotti che hanno avuto più successo negli Stati Uniti, con una valutazione del 96 per cento su Rotten Tomatoes e tre Emmy all’attivo. 

Un episodio della seconda stagione di “Cheer” è incentrato sul caso di Harris e include interviste con gli adolescenti querelanti, i suoi ex compagni di squadra cheerleader e l'allenatore della squadra Monica Aldama.