Europa

L’Ue si allarga ancora: al via i negoziati per l’entrata di Albania e Macedonia del Nord

L’annuncio di von der Leyen: "È il vostro successo"

L’Ue si allarga ancora: al via i negoziati per l’entrata di Albania e Macedonia del Nord
AP Photo
Ue: via libera a negoziati di adesione con Albania e Nord Macedonia

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, assieme al premier ceco, Petr Fiala, presidente del Consiglio Ue, il primo ministro dell'Albania, Edi Rama, e quello della Macedonia del Nord, Dimitar Kovacevski, ha aperto i negoziati di adesione all'Unione Europea per l'Albania e la Macedonia del Nord. "Che momento storico! Oggi Albania e Macedonia del Nord aprono i negoziati di adesione all'Unione Europea. E sono così felice di essere qui con voi. Questo è il vostro successo e il successo dei vostri cittadini. Voi e i vostri cittadini avete lavorato così duramente per arrivare qui e avete dimostrato così tanto il vostro impegno per i nostri valori", ha detto von der Leyen in un punto stampa nella sede della Commissione.

"Avete dimostrato resilienza e mantenuto la fiducia nel processo di adesione, rafforzato lo stato di diritto, combattuto contro la corruzione - ha aggiunto -. Avete media liberi, una società civile vivace. E avete fatto innumerevoli riforme e modernizzato la vostra economia. Avete fatto tutti questi cambiamenti, non solo perché erano necessariamente sulla strada verso l'Unione Europea. Ma soprattutto, perché fanno bene ai vostri paesi. E stanno già offrendo una migliore qualità di vita ai vostri cittadini e la Commissione europea vi ha supportato in tutto e per tutto e continueremo a farlo".

"Il popolo albanese non si è mai arreso e non ha mai ceduto nel sogno di perseguire la strada europea": lo ha detto il primo ministro dell'Albania, Edi Rama, in una dichiarazione alla stampa a Bruxelles. Rama ha ringraziato per questo "in primis la presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, che ha saputo diventare una presenza balcanica e lottare per i Balcani occidentali", e anche "un'altra signora tedesca che non è più in affari, ma senza di lei non lo saremmo qui oggi: Angela Merkel. Ha appena avuto il suo compleanno, voglio augurarle tutto il meglio". Infine Rama ha citato il leader francese: "E' ovvio che non saremmo stati qui oggi senza lo sforzo extra del presidente francese Emmanuel Macron e della presidenza francese".