Fake news e dintorni

Migliaia di proteste in rete per la gara del lancio del gatto, ma il comune non esiste

Diventa virale l'ironica fake news che annuncia la ripresa della tradizionale competizione di un inesistente paesino del pisano

lancio del gatto 1 facebook
lancio del gatto 1

Dopo due anni di pandemia torna finalmente il lancio del gatto a Bugliano”. Questo è il contenuto del post pubblicato sui social dal profilo del presunto comune di Bugliano in provincia di Pisa, un comune che naturalmente non esiste. Il post è diventato virale e oltre ai tanti che hanno capito la goliardia dello scherzo sono stati migliaia quelli che si sono realmente indignati pensando che fosse tutto vero. Fantastici i commenti sotto il post originale. Si va da chi chiede, ironicamente se il gatto vada portato da casa o se lo fornisca il comune, a chi minaccia denunce presso le autorità o le associazioni per la protezione degli animali. 

Naturalmente le persone indignate per un uso così barbaro degi amati felini sono state tantissime, tanto che hanno spinto il comune a pubblicare un post “riparatore” in cui il sindaco denuncia le tante denunce di morte pervenutegli ed auspica questo stesso trattamento di rigore verso le “tante fake news” che riempiono la rete ed annuncia l’annullamento dell’evento. Evidentemente molti sono proprio refrattari all’ironia, visto che il secondo post ha suscitato lo stesso trambusto e la stessa sequela di proteste contro l’ignobile tradizione dell’inesistente comune del Pisano. Vogliamo quindi precisare che si tratta di fake news, figlia di una buona dose di ironia e goliardia, e che la mostruosa gara non si è mai svolta e mai lo sarà con buona pace dei tanti che si erano allenati mesi con i propri felini per affrontare la competizione. Da Bugliano è tutto a voi studio.