Pallanuoto

L'Italia è in finale della World League, Spagna battuta

Continua il buon momento degli azzurri: ora affronteranno gli Stati Uniti, che hanno vinto contro la Francia

L'Italia è in finale della World League, Spagna battuta
(RaiPlay)
Campionato Mondiale di pallanuoto, semifinale Italia - Spagna

23 giorni dopo la finale mondiale di Budapest Italia e Spagna si ritrovano. E da 30 anni (Barcellona ’92) non è mai una partita come le altre. 
C’è voglia di rivincita nel gruppo azzurro, anche se la competizione ha un altro valore, conta molto meno: è una semifinale di World League e la Spagna ha lasciato a casa cinque campioni del mondo, l’Italia solo due. E forse anche questo pesa nella gestione della gara sempre ben controllata dagli Azzurri.

Ampiezza della manovra, velocità di pensiero e d’esecuzione sono le qualità offensive migliori del Settebello, unite a una straordinaria difesa. L’Italia infila due break, intervallati da un sorpasso spagnolo che non destabilizza i ragazzi del Ct Sandro Campagna. A inizio terzo tempo il Settebello si porta sul +3 con uno strepitoso Cannella autore di una tripletta, lui più di tutti con una voglia matta di vincere dopo i due rigori falliti nella finale mondiale.

6-3, poi 7-4, poi 8-5: l’Italia tiene la Spagna a distanza di sicurezza per 25 minuti, poi subisce la ‘remuntada’ iberica. In due minuti e 40 secondi. Gli spagnoli segnano tre volte e pareggiano: 8-8.

L’ultima rete del match è azzurra, è di Jacopo Alesiani, uno dei due esclusi dal Ct prima del mondiale ungherese, è la rete del 9-8, la rete della vittoria. L’Italia giocherà la finale di World League, mai vinta in passato, contro gli Stati Uniti che hanno battuto una sorprendente Francia 16-15 in una gara folle.


Italia-Spagna 9-8 (2-2, 3-1, 2-2, 2-3)
Italia: Del Lungo, Alesiani 2, Damonte, Iocchi Gratta, A.Fondelli 1, Cannella 2, Renzuto 2, Marziali, N.Presciutti 2, Cassia, E.Di Somma, Dolce, Nicosia. All. Sandro Campagna
Spagna: Aguirre, Pericas, Biel, Sanahuja 2, De Toro, Valera 1, Famera, Cabanas, Tahull 1, Barroso 1, Paul Garcia 2, Bustos 1, Lorrio. All. David Martin
Arbitri: Nenad Peris (Cro) e Diana Dutilh Dumas (Ned)
Note: superiorità numeriche: Italia 3/7 e Spagna 3/6. In porta Del Lungo (I) e Aguirre Rubio (S).In tribuna per l'Italia Condemi e Ferrero.

Francia – Stati Uniti 15-16 (2-5, 5-4, 3-4, 5-3)
Francia: Dubois, Saudadier, Crousillat 3, Bouet 3, Khasz, Vernoux 3, Marion Vernoux 1, Bjorch 1, Marzouki 4, Canonne, Vanpeperstraete, Piot, Fontani. All. Florian Bruzzo
Stati Uniti: Weinberg, Dodd 1, Vavic, Gruwell 1, Daube 3, Ehrhardt, Hallock, Woodhead, Bowen 4, Stevenson 2, Abramson, Irving 5, Turner. All. Dejan Udovicic
Note:  superiorità numeriche Francia 5/9, Usa 6/13. Rigori: Francia 2/2, Usa 5/5. All’ultimo minuto del III tempo espulsione per brutalità dello statunitense Vavic e la Francia ha giocato 4 minuti di superiorità numerica.