L'isola è arrivata a ospitare quasi 2.000 migranti su una capienza di 350

Piano di emergenza per svuotare l'hotspot di Lampedusa: 900 in via di trasferimento

Il Viminale ha predisposto un piano di emergenza noleggiando un traghetto che trasferirà i migranti 3 volte la settimana. Oggi in aiuto anche la motonave Diciotti, che imbarcherà circa 600 persone. Altri 4 sbarchi nelle ultime 24 ore a Lampedusa

Piano di emergenza per svuotare l'hotspot di Lampedusa: 900 in via di trasferimento
Ansa/Ufficio stampa FSP POLIZIA
Hotspot di contrada Imbriacola a Lampedusa. Nell''isola i trasferimenti finora non hanno retto rispetto al ritmo degli sbarchi e l'hotspot è tornato a contenere circa 2 mila persone a fronte di una capienza di 350. Sull'isola complessivamente in giornata sono arrivate 98 persone.

E' in viaggio verso Lampedusa il pattugliatore d'altura Diciotti della Guardia costiera che, in serata, dovrebbe imbarcare circa 600 ospiti dell'hotspot di contrada Imbriacola. Un centinaio, invece, i migranti che saranno imbarcati sui traghetti di linea. A lavorare al piano di trasferimenti urgenti è, da tutta la giornata, la Prefettura di Agrigento, d'intesa con il Viminale. 

"Entro la tarda serata, condizioni meteo permettendo, saranno circa 900 i migranti che lasceranno la struttura di prima accoglienza e l'isola - ha spiegato il sindaco Filippo Mannino subito dopo l'incontro con il ministero dell'Interno Luciana Lamorgese -  ringrazio il ministro per aver accolto l'istanza dell'amministrazione per garantire, in questo modo, trasferimenti celeri e continuativi". 

Un piano straordinario di trasferimenti, previsto per tutto il periodo estivo

Nel piano straordinario di trasferimenti  è coinvolto anche il traghetto Pietro Novelli, noleggiato per tutto il periodo estivo dal ministero dell'Interno per fare la spola, 3 volte a settimana, per trasferire i migranti ospiti dell'hotspot. L'imbarcazione è già a Lampedusa. Sono 200 i migranti che, scortati dalla polizia, hanno lasciato l'hotspot di contrada Imbriacola e che stanno per essere imbarcati proprio sulla motonave. Il traghetto, in questo primo trasferimento verso Mazara del Vallo (Trapani), caricherà solo 200 persone, e non le 500 circa che dovrebbe caricare ad ogni viaggio.

Il Viminale continuerà a mettere in campo il massimo sforzo per consentire l'accelerazione dei trasferimenti dei migranti dall'isola di Lampedusa. Lo ha assicurato il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, nel corso di un lungo incontro avuto oggi al Viminale con il sindaco di Lampedusa, Filippo Mannino, dedicato ad alcune questioni che riguardano la funzionalità dell'amministrazione locale dell'isola, con particolare attenzione legata al sovraffollamento dell'hotspot causato dagli sbarchi di migranti irregolari nei mesi estivi.

Il Viminale ha disposto l'assegnazione al Comune di Lampedusa di circa 450 mila euro per lo smaltimento straordinario dei rifiuti provenienti dall'hotspot. La titolare del ministero dell'Interno, si legge in una nota, ha confermato che l'amministrazione dell'Interno continuerà a mettere in campo il massimo sforzo per consentire l'accelerazione dei trasferimenti dei migranti dall'isola.

Il sindaco di Lampedusa Filippo Mannino, insediatosi a metà dello scorso giugno, nei giorni scorsi aveva chiesto con forza, alla Prefettura di Agrigento e al ministero dell'Interno di predisporre, per tutto il periodo estivo, una nave umanitaria.

"Con una nave umanitaria, così come succedeva con le navi quarantena, riusciremmo a tamponare, almeno durante l'estate, - aveva spiegato Mannino - il sovraffollamento della struttura d'accoglienza. Si eviterebbero scene di degrado, rischi per la salute e non saremmo in perenne emergenza hotspot".

Il prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, ha fatto presente che "I numeri delle persone che arrivano sono importanti. Fino all'agosto del 2020 il record di sbarchi, in un'unica giornata, era stato di 29 barconi. Nei giorni scorsi, si è arrivati a 32.- ha aggiunto la massima autorità di governo." “Ogni giorno, prima di dar corso ai trasferimenti, vanno fatte delle valutazioni che riguardano minori o migranti attenzionati sotto altri profili”. 

"Abbiamo anche rafforzato la presenza di medici, sono quelli della Croce Rossa, all'hotspot per effettuare i tamponi per la diagnosi del Covid e altri controlli sanitari". L'hotspot ha avuto anche, nelle ultime ore, problemi idrici. "Problemi affrontati e risolti, abbiamo 4 autobotti che riforniscono la struttura - ha evidenziato il prefetto.

 

Sbarco migranti a Lampedusa Ansa
Sbarco migranti a Lampedusa

Nell''isola i trasferimenti finora non hanno retto rispetto al ritmo degli sbarchi e l'hotspot di contrada Imbriacola è tornato a contenere circa 2 mila persone a fronte di una capienza di 350. Almeno tre sbarchi nella notte con 82 migranti: prima 43 egiziani, siriani e sudanesi, poi 17 tunisini e marocchini, infine 22, fra cui 9 donne e un minore, da Costa d'Avorio e altri Paesi come Guinea, Burkina Faso. E un quarto sbarco con altri 16 tunisini, fra cui una donna, è stato bloccato questo pomeriggio a 21 miglia da Lampedusa dalla motovedetta Cp319 della Guardia costiera. Sull'isola complessivamente in giornata sono arrivate 98 persone. 

E ci sono oltre 1200 persone in mare che attendono un porto sicuro

Inoltre ci sono sono quasi 1.200 i migranti - tra cui moltissimi minori non accompagnati - soccorsi da tre navi ong che chiedono un porto sicuro. Nella sola giornata di ieri erano stati diciotto i barconi arrivati con 622 migranti in 20 ore. In 600 erano stati fatti salire sulla nave "Diciotti" della Guardia costiera per Porto Empedocle. Altri 300 migranti, invece, sono stati trasferiti in due blocchi di 150 sul traghetto di linea Sansovino e sulla nave militare Foscari. Troppo poco rispetto agli arrivi. E intanto prosegue l'inchiesta della procura di Agrigento sulla gestione dell'hotspot: un fascicolo senza indagati né ipotesi di reato.    

Cento persone, tra cui 44 minorenni, sono state salvate dalla Geo Barents. Si tratta dell'ottavo soccorso in 48 ore da parte della nave di Medici senza frontiere: 364 i migranti a bordo. "La nostra squadra è ancora nella zona di ricerca e soccorso libica e rimane pronta a impedire che le persone muoiano in mare", afferma la ong. Infine, 387 sono a bordo della Ocean Viking di Sos Mediterranee dopo il salvataggio di altre 100 persone tra cui 44 minorenni.