Mercati

Piazza Affari tonica per le trimestrali: bilancio settimanale +5%

E' il terzo giorno di salita per la borsa italiana, che ora segna un incremento rispetto alla chiusura della scorsa settimana del 5,35%

Piazza Affari tonica per le trimestrali: bilancio settimanale +5%
Pixabay

Dopo il dato sul Pil c'è stata un'accelerazione dell'indice di borsa Ftse Mib (+1,90%), che è continuato anche dopo i dati sull'inflazione in Italia e nell'Eurozona. E' il terzo giorno di salita per la borsa italiana, che ora segna un incremento rispetto alla chiusura della scorsa settimana del 5,35%, è il maggiore aumento in percentuale settimanale dal gennaio 2021. A spingere Piazza Affari sono state le trimestrale che in molti casi sono state superiori alle attese. Ieri sera ha pubblicato i conti Enel, +3,93%. Questa mattina Eni (+5,23%), miglior titolo del Ftse Mib, grazie a un balzo dell''utile netto adjusted, dai 247 milioni del secondo trimestre dell'anno scorso a 3,8 miliardi. Nella tarda mattinata sono usciti anche i conti di A2A e Mediobanca. Ieri quelli di Leonardo, in linea con le attese: il titolo scende (-7,9%). Ieri i dati sul Pil americano, risultato in calo: -0,9%, si tratta della seconda contrazione consecutiva e quindi di una recessione tecnica. Wall Street ha però reagito bene, con rialzi di poco più dell'1% per i tre indici principali: in parte perché diversi analisti ora si aspettano che la banca centrale americana, la Fed, rallenti il ritmo dei rialzi dei tassi. In parte perché i conti trimestrali delle grandi aziende, stanno battendo le attese degli analisti: Gli ultimi, nella notte, sono stati quelli di Apple (+2,5%) e Amazon, +12% negli scambi a mercati chiusi. Sul fronte energia il gas scende e va a quota 191 euro al megawattora, -3,8%. Sale anche il petrolio, con il Brent che tocca i 104 dollari al barile, +2%.