La storia

Si realizza il sogno di Margherita: salirà sulla Torre di Pisa sulle spalle del papà

Margherita a settembre salirà sul campanile con uno speciale zaino da trekking, adattato appositamente

Si realizza il sogno di Margherita: salirà sulla Torre di Pisa sulle spalle del papà
Ipa
La Torre di Pisa

Una bambina pisana di otto anni, disabile e costretta sulla seria a rotelle coronerà il suo sogno di salire sulla Torre di Pisa e visiterà il campanile più famoso del mondo. E' la storia Margherita Maria Caselli, raccontata oggi dal quotidiano La Nazione, che grazie alla determinazione di babbo Junio Cristiano e di tanti volontari a settembre coronerà il suo sogno. 

"Me lo ha chiesto il 10 aprile scorso, giorno del suo compleanno, ricorda il padre, e allora le ho promesso che mi sarei allenato e l'avrei portata in braccio fino all'ultimo dei 297 gradini della Torre. Poi si è messa in moto una catena di solidarietà". L'Opera della Primaziale pisana, contattata dai genitori della bambina, si è messa a disposizione: "Mi hanno suggerito, dice il padre, di utilizzare uno zaino da trekking. Talvolta le soluzioni sono semplici, basta la volontà. E così anche una barriera architettonica sproporzionata si può superare con preparazione, costanza, impegno, studio, allenamento e insieme ad altre persone che ti possono aiutare. La collaborazione fa scomparire gli ostacoli. E' un messaggio universale per tutte le fragilità".  

A settembre Margherita salirà sulla Torre e a seguire l'evento ci saranno anche i rappresentanti del Cus Pisa, il centro sportivo universitario, perché sarà un giorno storico: "Mia figlia è la prima bambina con disabilità motoria che frequenta i campi solari del Centro universitario sportivo e ora può perfino coronare un sogno chele sembrava impossibile. Invitiamo il sindaco Michele Conti e l'assessore alla Disabilità Sandra Munno perché ogni conquista di Margherita sia di tutti".