Strage Uvalde

Il nuovo video che mostra la totale mancanza di coordinamento e azione degli agenti

Lo ha diffuso tramite la Cnn il sindaco della cittadina, Don McLaughlin, sfidando il divieto del Procuratore incaricato delle indagin

Nuovo video sconcertante sul caos della risposta della polizia durante la sparatoria nella scuola elementare di Uvalde, Texas. Lo ha diffuso tramite la Cnn il sindaco della cittadina, Don McLaughlin, sfidando il divieto del Procuratore incaricato delle indagini.

Le immagini di una body cam mostrano la totale mancanza di coordinamento e azione degli agenti. Uno dei poliziotti chiede invano un paio di volte al killer di arrendersi senza poi agire, un altro armeggia con un paio di chiavi per aprire una porta lungo il corridoio che portava alle classi dove l'assalitore stava sparando.

Si sente anche una centralinista della polizia riferire di un bimbo in linea dalla ‘stanza 12’ che parla di una aula “piena di vittime”. Quasi mezz'ora prima l'insegnante Eva Mirales aveva chiamato l'agente Ruben Ruis, arrivato sul posto, dicendogli che era ferita, prima di diventare una delle vittime.

Nel video precedente, definito della ‘vergogna’, che è stato pubblicato nei giorni scorsi da alcuni media - anche in questo caso sfidando il divieto del Procuratore - viene evidenziato come gli agenti prima di intervenire abbiano atteso quasi un ora. E in tanti si chiedono: “Se fossero intervenuti prima si potevano salvare delle vite?”. Ricordiamo che il killer uccise all'interno della scuola elementare della cittadina del Texas 21 persone: 19 bambini e 2 insegnanti.

Steven McCraw, responsabile della sicurezza pubblica del Texas, aveva già classificato "un fallimento totale" la risposta delle autorità al massacro e concentrato le critiche sul capo della polizia del distretto scolastico di Uvalde, Pete Arredondo, che è stato poi sospeso. 

"Non si è assunto la sua responsabilità di comandante", questa l'accusa, e ha commesso errori di valutazione perché non disponeva di tutte le informazioni, secondo il rapporto della commissione   parlamentare d'inchiesta. E nessuno ha proposto di sostituirlo o di aiutarlo. "L'attitudine di tutti gli  agenti è stata inerte" e "la scena caotica, senza che qualcuno fosse chiaramente in carica".