Missione spaziale coordinata dall'Agenzia spaziale europea (Esa)

Dopo due tentativi non riusciti, via alla missione del Vega C, lanciatore Esa prodotto in Italia

Decollato alle 15.13 dalla base di Kourou, nella Guyana francese. Problemi tecnici avevano ritardato la partenza. Avio tra i costruttori del vettore, che trasporta il satellite scientifico Lares 2, realizzato dal Centro Fermi e dalla Sapienza di Roma

Dopo due tentativi non riusciti, via alla missione del Vega C, lanciatore Esa prodotto in Italia
Esa
La base di lancio del satellite Vega

Al terzo tentativo, la missione è finalmente partita: Vega C, il nuovo lanciatore dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), costruito in Italia da Avio, è partito dalla base di Kourou (nella Guyana Francese) alle 15.13, ora italiana. Due tentativi abortiti, a pochi secondi dalla partenza, avevano interrotto la procedura di lancio a causa di anomalie tecniche. La finestra di lancio disponibile era di due ore, quello andato a segno era quindi l'ultimo tentativo disponibile.

Per il volo di qualifica, il razzo ha un carico “che parla italiano”: il satellite scientifico Lares 2, dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e 6 cubesat, fra i quali gli italiani Astrobio e Greencube, realizzati per l'Asi da Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e Sapienza Università di Roma. A dieci anni dal primo volo di Vega con il satellite Lares, si propone quindi lo stesso binomio italiano.

Lares 2 (LAser RElativity Satellite 2) è stato concepito e progettato dal team scientifico del Centro Fermi e La Sapienza Università di Roma ed è stato realizzato dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn). È una sfera in lega di nickel ad alta densità dalla massa di 300 chilogrammi sulla quale 303 retroriflettori permetteranno di tracciare la sua orbita con grande accuratezza.

I dati permetteranno di verificare sperimentalmente alcuni aspetti della relatività previsti da Einstein e di eseguire misure di geodesia spaziale attraverso il Centro Spaziale dell'Asi ai Matera. Il Sistema Lares 2 è stato sviluppato da OHB Italia, sotto la guida e il coordinamento dell'Asi.