Si tratta di diversi giornalisti e politici

Ucraina: 60 italiani bloccati nel rifugio antibomba di un hotel a Kiev

Fra loro alcuni giornalisti, l'eurodeputato dem Majorino e Bentivogli di Base Italia

Ucraina: 60 italiani bloccati nel rifugio antibomba di un hotel a Kiev
(Twitter/@pfmajorino)
Pierfrancesco Majorino in marcia oltre i confini e poi verso Kiev per dare un piccolo contributo alla costruzione della PACE

Sessanta italiani tra cui un gruppo di giornalisti (Riformista, Avvenire, Dubbio, Tv2000, Vita), Marco Bentivogli di Base Italia e l'eurodeputato Pd Pierfrancesco Majorino sarebbero bloccati a Kiev nel  rifugio antibomba dell'hotel RUS dove si trovano per la prima giornata di incontri in programma con le istituzioni. E' quanto riporta nella tarda serata di ieri l'Adnkronos. 

Nel pomeriggio Pierfrancesco Majorino ha twittato “In marcia oltre i confini e poi verso #Kiev per dare un piccolo contributo alla costruzione della #PACE”. In un tweet - precedente di qualche ora - ha pubblicato una foto su un pullman con su scritto: “Direzione Kiev, non potendo fermare la guerra, proviamo a far avanzare la pace , attraverso l’arma più potente del mondo: il dialogo tra i popoli”.

Anche Marco Bentivogli ha twittato: “Verso #Kiev” con una immagine che ritrae un immenso campo di girasoli.