Le parole dopo l'Angelus

Ucraina, appello di Papa Francesco ai capi di Stato: "Il mondo non ha bisogno di armi, ma di pace"

La crisi ucraina avrebbe dovuto essere - ma se lo si vuole può ancora diventare - una sfida per statisti saggi, capaci di costruire nel dialogo un mondo migliore per le nuove generazioni", ha sottolineato Bergoglio

Ucraina, appello di Papa Francesco ai capi di Stato: "Il mondo non ha bisogno di armi, ma di pace"
AP Photo
Papa Francesco durante la messa per la comunità congolese

Nuovo appello di Papa Francesco per la pace in Ucraina e nel mondo, oggi al termine del consueto Angelus domenicale.

Faccio appello ai capi delle Nazioni e delle organizzazioni internazionali perché reagiscano alla tendenza ad accentuare la conflittualità. Il mondo ha bisogno di pace. Non di una pace basata sull'equilibrio degli armamenti, sulla paura reciproca. No, questo non va. Questo vuol dire far tornare indietro la Storia di 70 anni". Queste le parole del Pontefice in Piazza San Pietro.

“La crisi ucraina avrebbe dovuto essere - ma se lo si vuole può ancora diventare - una sfida per statisti saggi, capaci di costruire nel dialogo un mondo migliore per le nuove generazioni", ha aggiunto ancora Bergoglio. 

“Bisogna passare dalle strategie di potere politico, economico e militare a un progetto di pace globale. No a un mondo diviso tra potenze in conflitto, sì a un mondo unito tra popoli e civiltà che si rispettano".

“Bisogna passare dalle strategie di potere politico, economico e militare a un progetto di pace globale”

Papa Francesco