Morte 7 persone, decine i feriti

Usa. È stato catturato il giovane sospettato di essere il killer della parata del 4 luglio

Il giovane è stato catturato a Lake Forest dopo un breve inseguimento

Usa. È stato catturato il giovane sospettato di essere il killer della parata del 4 luglio
AP Photo/Nam Y. Huh
Sparatoria alla parata del 4 luglio nella periferia di Chicago

È stato catturato Robert "Bobby" Crimo III, il 22enne sospettato di esser l'autore della sparatoria ad Highland Park, in Illinois, nel giorno del 4 luglio. Lo ha reso noto la polizia, secondo quanto riferiscono i media locali. Il giovane è stato catturato a Lake Forest dalla polizia di North Chicago: "C'è stato un breve inseguimento... alla fine si è fermato", ha  raccontato la fonte. Ora si trova presso la centrale per essere sottoposto a interrogatorio.

Il bilancio dell'ennesima sparatoria è pesante: 7 morti (una persona è deceduta oggi in ospedale) e almeno 25 feriti, di un'età compresa tra 8 anni e 85 anni, che ora sono ricoverati all'Highland Park Hospital. Di questi, quattro o cinque sono bambini. Lo ha detto Brigham Temple, direttore medico del NorthShore University Health System. 

Tutti i membri della banda e della squadra di football della Highland Park High School che hanno partecipato alla parata del 4 luglio sono al sicuro. Lo ha fatto saper il sovrintendente del distretto scolastico, Bruce Law. La scuola ha annunciato che metterà a disposizione consulenti psicologici per studenti e membri del  personale già da domani. "Inutile dire che l'ennesimo episodio di violenza armata ha causato danni e ferite irreparabili..." ha affermato Law.

Su questo nuovo grave fatto di sangue è intervenuto anche il Presidente Usa, Joe Biden: "Quello che è successo oggi ci dice che niente è garantito, niente è scontato. Bisogna lottare per proteggere la democrazia e il nostro stile di vita, e far sì che gli ideali di libertà, giustizia e uguaglianza che hanno creato il nostro Paese possano plasmare anche il nostro futuro", ha detto ricordando di aver firmato di recente la più importante stretta sulle armi degli ultimi 30 anni.

Quella di oggi a Highland Park, è la 308a sparatoria di massa negli Stati Uniti da inizio anno, secondo i dati compilati dal Gun Violence Archive. Ad aprire il fuoco, circa 20 minuti prima dell'inizio della parata del 4 luglio, sarebbe stato appunto il 22enne, identificato dalle forze di polizia. L'uomo avrebbe sparato dal tetto di un'azienda con un "fucile ad alta potenza", poi recuperato dagli agenti.

La polizia ha riferito in conferenza stampa che il killer aveva tentato il suicidio nell'aprile 2019, aggiungendo che l'episodio fu poi gestito dai servizi di salute mentale. Sempre secondo la polizia il ragazzo aveva acquistato 5 armi, tra fucili e pistole.