Oppositore di Putin

Anatoli Chubais, ex alleato di Putin, grave per un disturbo neurologico. Si teme un avvelenamento

La lunga lista di oppositori di Putin avvelenati. Forse si trovava in Sardegna. Ricoverato in intensiva, non sarebbe in pericolo di vita

Anatoli Chubais, ex alleato di Putin, grave per un disturbo neurologico. Si teme un avvelenamento
GettyImages
Anatoly Chubais

Anatoly Chubais, ex consigliere del presidente russo Vladimir Putin, è stato ricoverato in terapia intensiva per un disturbo neurologico. Lo scrive l'agenzia Tass citando come fonte la presentatrice tv Ksenia Sobchak, che ha detto di avere avuto la notizia dalla moglie: Chubais sarebbe stato colpito dalla sindrome di Guillian-Barre, una malattia neurologica rara che danneggia i nervi periferici.

Ksenia Sobchak, conduttrice televisiva, attrice e politica, figlia dell'ex sindaco di San Pietroburgo Anatoly Sobchak, con il quale Putin mosse i primi passi della sua carriera politica dopo la caduta dell'Unione Sovietica ha scritto che le condizioni di Chubais sono instabili: "Si è sentito male improvvisamente, accusando debolezza alle braccia e alle gambe". Successivamente la Tass ha riferito di avere avuto da una fonte vicina a Chubais la notizia che l'economista "è migliorato" dopo le cure a cui è stato sottoposto.

La conduttrice non ha precisato in quale paese europeo l'economista sia stato ricoverato, ma alla fine di aprile la Tass aveva scritto che si era stabilito in Italia, dove ha delle proprietà in Toscana e in Sardegna. Proprio in Sardegna avrebbe dovuto trovarsi nei giorni scorsi, per cui si pensa che lì sia ricoverato.

Chubais era considerato molto vicino a Vladimir Putin fino al marzo scorso, quando lasciò il suo paese circa un mese dopo l'inizio della guerra in Ucraina, dimettendosi dalla carica di inviato di Putin per lo sviluppo stabile, senza fornire una motivazione.

Molti osservatori hanno ipotizzato che questo potrebbe essere il segnale della protesta di più alto profilo all'interno del Cremlino contro l'invasione dell'Ucraina da parte di Mosca. L'agenzia Bloomberg ha scritto che Chubais aveva espresso la sua opposizione all'invasione dell'Ucraina al momento della sua partenza.

Chubais, 67 anni, è molto conosciuto in Russia, avendo ricoperto incarichi di alto profilo sin dall'inizio degli anni '90, quando supervisionò gli sforzi di privatizzazione sotto il presidente Boris Eltsin. Secondo il quotidiano britannico Daily Mail Chubais potrebbe essere stato avvelenato. Kira Yarmysh, l'addetto stampa dell'attivista anti-corruzione Aleksei Navalny, ha scritto su Twitter che "Questa è la reputazione del Cremlino: nessuno dubita davvero che Chubais sia stato avvelenato".

Non sarebbe la prima volta che oppositori di Putin vangano avvelenati l'ex presidente: l'ex presidente ucraino Yushchenko ne è rimasto sigurato, l'ex spia Litvinenko è morta, così come Sergei Skripal e sua figlia Yulia, Navalny ha superato l'avvelenemento a prezzo della galera.