L'andamento dei mercati

Boom del lavoro negli Usa ma i mercati temono i rialzi dei tassi della Fed

Le borse hanno girato in negativo e paradossalmente per una buona notizia: i posti di lavoro negli Stati Uniti sono saliti molto più delle attese

Boom del lavoro negli Usa ma i mercati temono i rialzi dei tassi della Fed
Pixabay
La situazione dei mercati

Le borse hanno girato in negativo e paradossalmente per una buona notizia: i posti di lavoro negli Stati Uniti sono saliti molto più delle attese. A luglio nel settore privato ne sono stati creati 528.000, più del doppio del previsto e in crescita rispetto ai 398.000 del mese precedente. La disoccupazione è scesa al 3,5%, il tasso più basso da 50 anni.

Gli investitori, a fronte di questi dati positivi, ora prevedono che la Fed, la banca centrale americana, acceleri nel rialzo dei tassi di interesse per contrastare l'inflazione. A New York l'indice Dow Jones sta però recuperando rispetto all'avvio e poco dopo le 16 scende dello 0,14%; -0,64% per il Nasdaq dei titoli tecnologici. In Europa, il Ftse Mib di Milano, che era sceso fino al -0,50% dopo la diffusione dei dati americani, alle 14.30, torna verso la parità, -0,12%. Migliorano rispetto ai minimi di giornata anche Francoforte, -0,25%, Parigi, -0,40%, e Londra, che torna sopra la parità, +0,14%. 

Tra i titoli sul paniere principale di Borsa Italiana, miglior andamento per Bper Banca, +10%, dopo i conti trimestrali, seguita da Pirelli, +3,62%. Maggiori ribassi, invece, per Terna, Diasorin, Campari e Amplifon, tutti in calo di oltre il 3%. 

Salgono anche i rendimenti dei titoli di Stato: quello del Btp italiano decennale è al 3,00%, +6 punti base rispetto a ieri. Cresce però di più il rendimento del titolo tedesco (+12 punti base), e così lo spread Btp/Bund continua la discesa degli ultimi giorni, a quota 208 punti base.

Sul fronte delle materie prime, lieve calo per il gas, a quota 195,6 euro al megawattora, -1,8%. Risale il petrolio, con i Brent a quota 95,4 dollari al barile, +1%. Dall'inizio della settimana, tuttavia, il calo è del 13%.