Mercati

Borse poco mosse mentre sale ancora l’inflazione nell’Eurozona

I listini europei sono positivi, con l’eccezione di Londra sulla parità (-0,02). Milano sale dello 0,71% appaiata a Francoforte (+0,88%), mentre Parigi cresce di mezzo punto percentuale

Borse poco mosse mentre sale ancora l’inflazione nell’Eurozona
Pixabay
La situazione dei mercati

Dalle minute dell’ultima riunione viene ribadita la linea della Federal Reserve di lotta all’inflazione, con una portata dell’aumento dei tassi che però potrebbe rallentare. Anche dalla Bce si conferma che l’aumento dei prezzi, a luglio all’8,8% nell’Eurozona in un anno, è la preoccupazione principale. 

I pericoli di una ormai vicina recessione non sembrano spaventare i mercati. Sostenuti anche dai future Usa poco oltre la parità, i listini europei sono positivi, con l’eccezione di Londra sulla parità (-0,02). Milano sale dello 0,71% appaiata a Francoforte (+0,88%), mentre Parigi cresce di mezzo punto percentuale. 

Sul fronte delle materie prime il prezzo del gas naturale resta in tensione. I 231 euro al megawattora segnalano un aumento di oltre il 10% nell’arco di una settimana. Diverso l’andamento del petrolio. Nonostante la risalita a 95 dollari al barile il Brent del Mare del Nord registra un calo del 4% rispetto a giovedì scorso. La prospettiva di una aumento dei tassi Fa salire i rendimenti dei titoli di stato. Il Btp decennale tocca il 3,33%, mentre lo spread con i Bund tedeschi si conferma a 222 punti base.