Anticiclone africano

Caldo, una nuova ondata africana in arrivo: temperature record

Da giovedì 4 agosto previste punte di 39 gradi a Firenze, Roma Bologna e Milano. Fino a 40 gradi nelle zone interne della Sardegna

Caldo, una nuova ondata africana in arrivo: temperature record
Twitter/@CopernicusEMS
Mappa caldo e rischio incendi

Da giovedì una nuova fiammata africana sull'Italia: una massa d’aria molto calda, associata al nuovo rinforzo dell’anticiclone Nord-africano, riporterà le temperature massime verso valori intorno ai 35 gradi con punte di 38 ed oltre nelle zone interne. Valori più contenuti invece, mitigati dalle brezze marine, lungo le coste.

Le zone più roventi
In Italia previste temperature fino a 38-39 gradi per Firenze, Roma, Bologna e Milano, fino a 40 gradi nelle zone interne della Sardegna.

L'ondata di caldo si abbatterà sull'Europa centro-occidentale a partire dalla Spagna, che da domani sarà la prima a risentire del "cammello" - come viene definito in gergo meteorologico l'anticiclone africano - poi, il caldo anomalo si dirigerà dai Pirenei verso le Alpi: attese temperature di 10 gradi oltre la media agostana - già elevata - inizialmente sulla Francia, tra Svizzera, Germania e Austria.

Il picco tra giovedì e venerdì
Il nostro Paese sarà raggiunto dal picco di calore tra giovedì e venerdì, soprattutto sulle regioni settentrionali e sul versante tirrenico e durerà secondo gli esperti almeno una settimana.

Le previsioni per domani 
Mercoledì 3 agosto si prevede una giornata di tempo stabile, soleggiato e caldo in gran parte dell’Italia. Annuvolamenti significativi si formeranno da metà giornata solo sulle aree montuose, con possibili locali e brevi rovesci temporaleschi su Alpi piemontesi sud occidentali, rilievi calabro lucani e sui monti della Sardegna.Temperature in lieve aumento sul Centro Nord, stazionarie al Sud e sulle isole, con valori quasi ovunque superiori alle medie:
massime pomeridiane superiori ai 30 gradi (comprese tra 31 e 36) con punte di 37-38 gradi nelle zone interne del Centro-Sud.
Venti: deboli a prevalente regime di brezza, con qualche residuo rinforzo da nord, tra basso Adriatico ed alto Ionio.
 

Mappa caldo e rischio incendi Twitter/@CopernicusEMS
Mappa caldo e rischio incendi