I roghi nella Penisola

Incendi: fiamme in Toscana, da Grosseto a Empoli. Brucia un bosco in Puglia, fiamme nel Palermitano

Tre intossicati nel comune di Manciano, uno ricoverato all'ospedale di Orbetello. In fumo sterpaglie a Lajatico (Pisa) e a Empoli, dove è stata chiusa la ferrovia e ridotta la circolazione sulla superstrada Firenze-Livorno

Incendi: fiamme in Toscana, da Grosseto a Empoli. Brucia un bosco in Puglia, fiamme nel Palermitano
ANSA

Due incendi boschivi sono in rapido sviluppo a Poggio alle Calle, nel comune di Manciano (Grosseto) e a Case Pel di Lupo, nel comune di Rosignano Marittimo (Livorno). Risultano già tre intossicati per quest’ultimo rogo e una di queste è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Orbetello. Gli incendi, cominciati quasi contemporaneamente dopo le 13, sospinti dal vento si stanno allargando velocemente. Il sistema regionale antincendio si è attivato con l'invio immediato di numerose squadre di volontariato antincendio e operai forestali. Due elicotteri della squadra regionale operano su Rosignano, concentrando gli sganci sulla parte boscata. Sul posto sta arrivando anche un Canadair a causa del rapido peggioramento.

 

Fiamme anche in provincia di Pisa e a Empoli

Ma i Vigili del fuoco toscano sono anche impegnati nel comune di Lajatico (in provincia di Pisa), dove stanno intervenendo dalle ore 14:15 sulla strada statale 439, nei pressi del Villaggio San Giovanni per un incendio di sterpaglie di bosco alimentato da forte vento. Sul posto stanno operando 6 automezzi e 16 unità oltre al personale Aib e l'elicottero antincendio della Regione Toscana. Sul posto sono in corso gli sganci effettuati da un Canadair della flotta aerea dei Vigili del Fuoco.

Fiamme anche nel comune di Empoli, in località Terrafino, per un incendio di sterpaglie nelle vicinanze della linea ferroviaria Firenze-Empoli, che è stata interrotta alla circolazione, e della strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno, tra gli svincoli di Empoli Centro e Empoli Ovest; sono in corso restringimenti di corsia per permettere le operazioni di spegnimento su entrambe le scarpate delle carreggiate.

 

Foggiano, incendio nel bosco di Alberona

Fiamme nel bosco di Alberona, nel Foggiano. Sul posto stanno lavorando 20 unità anti-incendio boschivo, tra personale ARIF (l'agenzia regionale per le attività irrigue e forestali), vigili del fuoco, carabinieri forestali, uomini della Protezione Civile e volontari. In azione anche un Fire Boss che sta eseguendo lanci di acqua e liquido ritardante. Le fiamme stanno interessando una decina di ettari di bosco in località Mezzana. Sul posto anche il sindaco di Alberona, Leonardo De Matthaeis, che ha spiegato che le fiamme al momento non destano alcuna preoccupazione al centro abitato e alla popolazione.

 

Sicilia, fiamme nel Palermitano

Vigili del fuoco e forestale sono stati impegnati in diversi incendi in provincia di Palermo. Quello più vasto, dove sono stati usati anche due Canadair, in contrada Manche a Caccamo. Il rogo è andato avanti per diverse ore prima di essere circoscritto. Un altro incendio si è sviluppato a Lercara Friddi, nei pressi della strada statale 189. Le squadre antincendio sono state inoltre impegnate a Partinico in contrada Bosco Falconeria e a San Cipirello. Il rogo di Capaci che ha creato tanta tensione e paura tra i residenti è stato spento ed è stata eseguita anche la bonifica.

 

Arrestato piromane in Sardegna

Intanto, in Sardegna, un soccorritore delle ambulanze è stato arrestato con l'accusa di incendio doloso ed ora si trova ai domiciliari. Si tratta di un 41enne, responsabile - secondo gli investigatori del Corpo Forestale - di due dei sei roghi divampati il 28 giugno scorso tra Assemini, Uta e Decimomannu, nella città metropolitana di Cagliari. A suo carico un'ordinanza di custodia chiesta dal pm di Cagliari Andrea Vacca e firmata dal gip Michele Contini. Ad inchiodare il presunto incendiario, testimonianze, video di telecamere di sorveglianza e gli accertamenti svolti dalla Forestale. Era stato visto da alcune persone in località Terramaini, vicino alla statale 130, mentre appiccava il fuoco per poi allontanarsi a bordo di un fuoristrada. La stessa vettura era stata in seguito segnalata da una squadra di volontari prima dell'innesco di un secondo incendio, che ora gli viene contestato, in zona Grogastu. Grazie a queste segnalazioni, gli agenti dell'Ispettorato di Cagliari sono riusciti ad individuare il fuoristrada, che è stato subito perquisito. All'interno sono stati trovati diversi accendini e una bustina con tre frammenti di 'diavolina'.