Lo spread continua a scendere, balzo di 10 euro del gas

La settimana si apre all'insegna della prudenza sui mercati: a Milano +0,35% per l'indice Ftse Mib, nel resto d'Europa Londra +0,34%, Francoforte e Parigi attorno alla parità.

Lo spread continua a scendere, balzo di 10 euro del gas
Pixabay
La situazione dei mercati

Gli indici vengono da un mese di forte ripresa: +5,22% per l'indice Ftse Mib a luglio, grazie al +5,63% dell'ultima settimana, trainata dai conti trimestrali delle società quotate, in molti casi risultati sopra le attese. Trimestrali che hanno spinto anche i listini americani: +9% il bilancio di luglio dell'indice S&P500 e +12% quello del Nasdaq dei titoli tecnologici.

A frenare i listini oggi anche alcuni dati macroeconomici negativi: in Germania a giugno le vendite sono scese dell'1,6% rispetto a maggio, le attese erano di una leggera crescita (+0,2%).

In Asia nella notte hanno segnato un rallentamento, sia in Cina sia in Giappone, gli indici Pmi sulla manifattura a luglio. Nel caso cinese l'indice, rilevato dalla società Caixin, è sceso da 51,7 a 50,4, appena sopra la quota di 50 punti che segna il confine tra la crescita e la contrazione dell'economia. Nel fine settimana un analogo indice rilevato dall'Ufficio nazionale di statistica, aveva segnato una discesa di poco sotto quota 50. 

Gli indici asiatici hanno comunque chiuso in rialzo, bene soprattutto quello della borsa di Shenzhen (+1,10%).

Sul fronte dei titoli di Stato, la settimana scorsa si era chiusa con un calo di 12 punti base dello spread Btp/Bund, sceso venerdì a 233 punti base. Oggi il calo prosegue, è a quota 225 (-8 punti base), con il rendimento del Btp italiano decennale al 3,06% (-13 punti base). 

Sul fronte dell'energia, il gas è in netta risalita rispetto a venerdì, quando era sceso a 190 euro al megawattora. Ora è scambiato a 201 euro al megawattora, +5,4%.