Accordo Ita-Lufthansa

Lufthansa. "Siamo noi il partner giusto per Ita, ma la nostra pazienza non è infinita"

Il Ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, ha scritto una lettera a Draghi per sollecitare una soluzione in cui sottolinea che "anche i sindacati della compagnia italiana ritengono Msc e Lufthansa i partner adatti"

Lufthansa. "Siamo noi il partner giusto per Ita, ma la nostra pazienza non è infinita"
Ansa
Ita Airways

"Indipendentemente dagli sviluppi politici, Ita ha bisogno di un partner e noi pensiamo di essere quello giusto. Questo prescinde da quale partito o coalizione governerà il paese".

Parole chiare quelle del Ceo di Lufthansa, Carsten Spohr, in merito alla proposta di acquisto della maggioranza dell’ex Alitalia da parte di Lufhtansa ed Msc.

Il manager ha poi aggiunto: "Abbiamo scritto una lettera al presidente Draghi chiarendo che bisogna essere veloci e che la nostra pazienza non è infinita". Spohr ha sottolineato come anche i sindacati della compagnia italiana ieri sera abbiano sostenuto l’offerta di Msc e Lufthansa, ritenendoli i partner adatti per dare una soluzione rapida all'accordo. “E' anche una cosa nuova per me -ha detto- che i sindacati manifestino per Lufthansa, ma che conferma quello che diciamo da mesi, cioè che, al di là degli sviluppi politici, Ita ha bisogno di un partner e noi siamo quello giusto".

Il Ceo ha aggiunto che non è suo compito commentare la politica italiana e chiarito che, in generale sul mercato italiano, Lufthansa "ha visto un'estate di successo, migliore anche degli anni passati,. L'Italia è il nostro mercato più importante dopo quello di casa e gli Usa". 

Spohr ha detto ancora: "Abbiamo anche deciso di far crescere Air Dolomiti, a prescindere dalla decisione su Ita. Vogliamo una posizione forte in Italia in un modo o in un altro, speriamo insieme a Ita o altrimenti con i nostri mezzi".