Campania

Migranti, dopo lo stop di De Luca positivi isolati e sbarco dalla Ocean Viking completato a Salerno

Nelle scorse ore, il governatore campano aveva bloccato le operazioni per un possibile focolaio covid. 387 i migranti sbarcati nel porto cittadino

Migranti, dopo lo stop di De Luca positivi isolati e sbarco dalla Ocean Viking completato a Salerno
Ansa
Migranti: a Salerno la Ocean Viking, sbarcano in 387

"Quando è giunta la dichiarazione del presidente della Regione, i maggiorenni, anche quelli positivi, erano già scesi. Per venire ancora più incontro a quelle che erano le legittime preoccupazioni espresse dal governatore, noi abbiamo ancor più circoscritto la zona, ma lo avevamo già fatto. 

Dal primo momento, sono stati completamente isolati rispetto agli altri". Lo dice, parlando con i giornalisti, il prefetto di Salerno, Francesco Russo, riferendosi ai 387 migranti sbarcati nel porto cittadino dalla Ocean Viking, arrivata stamani. Il presidente della giunta campana, Vincenzo De Luca, voleva lo stop allo sbarco e la quarantena sulla nave dei migranti per un "focolaio di Covid" e lo aveva esplicitato in una nota arrivata in tarda mattina. 

"C'è stata, sin dal primo momento, la massima attenzione. Sono stati immediatamente isolati. E' stato fatto un lavoro di screening che prevedeva, come prima attività, il tampone per il Covid e coloro i quali sono risultati positivi sono stati immediatamente isolati. E sono isolati rispetto agli altri, già da stamattina, e saranno messi in un centro dove sarà mantenuto questo isolamento. Faranno la quarantena, saranno verificati giorno per giorno", ribadisce il prefetto. "Ma anche coloro i quali che o restano nella nostra provincia o vanno in altre province che sono risultati negativi saranno monitorati per verificare in base a quelle che sono le normali procedure proprio per impedire che ci possa essere la diffusione del Covid", assicura Russo. 

In totale risultano positivi al test del coronavirus 36 uomini maggiorenni, 3 donne, 11 minori, e "sono stati immediatamente isolati rispetto agli altri". Quanto alla decisione di far sbarcare prima gli adulti, il prefetto spiega: "Una scelta per ragioni diciamo organizzative, considerato che un cospicuo numero di minorenni devono partire poi per altre regioni del Paese". "Abbiamo fatto scendere prima i maggiorenni proprio per poi avviarli più rapidamente. Altrimenti, diventava complesso gestirli stasera - aggiunge - quando è giunta la dichiarazione del 'governatore', noi i maggiorenni, anche quelli positivi, erano già scesi. 

Per venire ancora più incontro a quelle che erano le legittime preoccupazioni espresse dal 'governatore', noi abbiamo ancor più circoscritto la zona, ma lo avevamo già fatto. Dal primo momento, sono stati completamente isolati rispetto agli altri. C'è stato, se pur fosse necessario, un rafforzamento di questa misura. Sono stati individuati dei mezzi appositi per il trasporto dei positivi, cosa che normalmente è accaduta anche durante tutto il periodo del Covid". 

L'isolamento dei casi di Covid durante le operazioni "è stato mantenuto rigoroso ed è mantenuto rigoroso chiaramente adesso e nei prossimi giorni rispetto agli altri. Poi, saranno monitorati quotidianamente sia i positivi per capire l'evoluzione della malattia e restano in quarantena, ma anche i negativi perché il virus può diffondersi e saranno monitorati, e sono la gran parte, coloro i quali sono risultati negativi al controllo di stamattina". I positivi "sono abbastanza asintomatici. Non conosco il dettaglio medico, ma se ci fosse stata una situazione grave, sarebbero stati portati in ospedale e me l'avrebbero segnalato e non mi è stato segnalato nulla di tutto questo".