Prestazioni anche da "Medicaid"

Usa: Biden firmerà il secondo esecutivo per proteggere l'accesso all'aborto

L'ordine, diretto a tutelare le donne con i redditi più bassi, inviterà gli operatori sanitari a rispettare le leggi federali sulla non discriminazione

Usa: Biden firmerà il secondo esecutivo per proteggere l'accesso all'aborto
Ap
Joe Biden

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, firmerà oggi un altro ordine esecutivo volto a rendere possibile per le donne  ricorrere all'aborto.

L'ordine in particolare è diretto a tutelare le donne che sono costrette dalle leggi anti-aborto, approvate in oltre una decina di Stati a guida repubblicana, a recarsi in un altro Stato per le interruzioni di gravidanza, garantendo che abbiano accesso all'assistenza medica, anche quella pubblica ‘Medicaid’, riservata ai redditi più bassi. Nell'ordine verrà chiesto al ministro della Sanità, Xavier Becerra, di considerare "tutte le azioni appropriate per garantire che le strutture sanitarie rispettino le leggi federali anti discriminazione in modo che le donne ricevano l'assistenza medica senza ritardi".

Biden dovrebbe firmare l'ordine esecutivo durante la riunione inaugurale della Task Force on Reproductive Healthcare Access (Task Force sull'accesso all'assistenza sanitaria riproduttiva), recentemente istituita dall'amministrazione e composta da rappresentanti di diversi dipartimenti del governo federale.

L'ordinanza inviterà anche gli operatori sanitari a rispettare le leggi federali sulla non discriminazione e a semplificare la raccolta di dati e informazioni chiave sulla salute materna presso il National Institutes of Health e i Centers for Disease Control and Prevention.

Ne frattempo, ieri in Kansas, gli elettori hanno bocciato la proposta del referendum che avrebbe rimosso i diritti di accesso alle interruzioni di gravidanza dalla costituzione dello Stato. Quindi mantiene il diritto all'aborto: lo riportano i media statunitensi. 

Con il 96,7 % dei voti scrutinati, i 'no' - ovvero coloro che sostengono il diritto all'aborto - hanno raggiunto il 58,8 % contro il 41,2 % dei 'sì'.  "Questo voto mette in chiaro ciò che sappiamo: la maggioranza degli americani concorda sul fatto che le donne dovrebbero avere accesso all'aborto e dovrebbero avere il diritto di prendere le proprie decisioni in materia di salute", ha dichiarato il presidente americano.