In Ohio

Usa, uomo armato tenta di assaltare la sede dell'FBI a Cincinnati, poi viene inseguito in autostrada

Dopo un confronto con gli agenti, l'aggressore fugge scambiando colpi di arma da fuoco con gli inseguitori. L'episodio all'indomani delle minacce rivolte all'Agenzia federale per le investigazioni dopo la perquisizione nel resort di Trump in Florida

Usa, uomo armato tenta di assaltare la sede dell'FBI a Cincinnati, poi viene inseguito in autostrada
(GoogleMaps)
La sede interessata dal tentativo di assalto a Cincinnati, Ohio

Una persona armata ha cercato di entrare nella sede dell'FBI a Cincinnati, in Ohio, prima di scappare e far perdere le sue tracce. Lo riportano i media americani. “Alle 9 del mattino un individuo armato ha cercato di entrare nell'edificio dell'FBI. Dopo che è scattato l'allarme e gli agenti speciali sono stati attivati, l'uomo è scappato verso nord”, afferma l'ufficio dei servizi di investigazione federale della città. L'uomo aveva una pistola e un fucile, probabilmente un AR-15. Lo riporta Fox citando alcune fonti, secondo le quali diversi colpi di arma da fuoco sarebbero stati sparati quando gli agenti speciali sono intervenuti.

Dopo questo confronto, l'uomo è fuggito. Un'altra sparatoria, riferiscono le autorità, sarebbe avvenuta in autostrada. L'uomo è munito di giubbotto antiproiettile. La polizia ha chiuso in entrambe le direzioni la Interstate 71 nell'Ohio sudoccidentale. Le autorità hanno ordinato lo stato di lockdown nel raggio di un miglio attorno all'autostrada e invitato i cittadini a rimanere all'interno delle proprie abitazioni.

L'episodio giunge all'indomani della preoccupazione espressa dal direttore dell'Fbi, Christopher Wray, per le minacce ricevute dall'agenzia dopo la perquisizione nel resort di Donald Trump a Mar-a-Lago, in Florida.